ADProperant  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :05.03.2007
Scritto da :Christopher Zatta
Diretto da :Kevin Bray
Isaac incolpa Peter della morte di Simone. Il tormentato artista raccoglie la pistola e spara contro il giovane Petrelli, ma Peter si rende invisibile e scappa. Nel frattempo Hiro cerca di entrare al Corinthian Casinò ma la sicurezza lo butta fuori.

Bennet dice a Thompson che non ricorda nulla del rapimento o della ferita causata dall’Haitiano. Quando dice di voler ritrovare Claire, Thompson gli nega l’incarico. In una stanza nascosta, sotto minaccia, Matt è costretto a riferire se Bennet sta mentendo. Quando Thompson entra nella stanza, Parkman conferma che Bennet dice la verità, ma non viene liberato come gli era stato promesso. Altrove, l’Haitiano ferma la macchina su una strada polverosa e fa una misteriosa telefonata mentre Claire, frustrata, lo aspetta in macchina.

Gli agenti dell’FBI Alonzo e Quesada fanno visita a Nathan nel suo ufficio e gli chiedono di indossare un microfono durante il suo prossimo incontro con Linderman; la mossa fa parte di un piano per incastrare Linderman e metterlo in prigione. Quando gli agenti escono, Peter si materializza dietro suo fratello e gli racconta che Simone è morta; Nathan dice che sistemerà tutto lui e fa una telefonata anonima alla polizia.

Bennet ritorna all’albergo dove alloggia con il resto della sua famiglia. Sandra alza il volume della radio e gli sussurra che lui le ha detto di far finta che l’Haitiano le abbia tolto la memoria e che le ha anche detto la verità sull’organizzazione – ma lui non se ne ricorda. Candice, un’altra agente dell’organizzazione, si reca da Bennet e lo informa della sua nuova missione.

Suresh mostra a Sylar la lista di suo padre e dice che il suo DNA purtroppo non si è rivelato utile per fare progressi. Poi versa a Sylar una tazza di té. Sylar ne beve appena un sorso prima che la vista gli si annebbi. Prima che perda conoscenza, Mohinder rivela che ha drogato il té non appena ha capito che Zane Taylor in realtà è Sylar.

Hiro incontra Nathan fuori dal Corinthian Casinò e Nathan lo aiuta a entrare. Nel frattempo, l’Haitiano dà a Claire un passaporto falso per lasciare il paese; ma la ragazza lo semina e si imbarca per New York da sola, alla ricerca di Peter.

Due detective interrogano Isaac riguardo a Simone. Quando la stessa Simone entra perplessa dalla porta, Isaac perde la parola per lo stupore e i poliziotti si allontanano. Ma non si tratta di Simone. E’ Candice – l’agente della Primatech con il potere di creare illusioni. Bennet arriva e dice a Isaac che l’organizzazione penserà a sistemare ogni cosa e che lui deve solo continuare a dipingere.

D. L. dice a Jessica/Niki che ha capito che vuole tendere una trappola a Nathan per conto di Linderman. Jessica mente, ma una volta che il marito ha lasciato la stanza, accusa Niki di aver lasciato in giro la foto di Nathan per mettere la pulce nell’orecchio a D.L. Nel frattempo, Sylar si risveglia e si accorge di essere legato e che il suo corpo è come paralizzato. Mohinder gli sta iniettando del curaro tramite una flebo e gli estrae del fluido spinale per studiarlo.

Hiro consegna il dipinto di Mendez alla galleria di Linderman. Il responsabile si allontana per preparare una ricevuta e Hiro ne approfitta per trovare la spada di Kensei. Quando è sul punto di impadronirsene, viene sorpreso dal responsabile che chiama immediatamente la sicurezza. Una delle guardie arriva di corsa...ma è Ando, tornato a togliere il suo amico dai guai! Da un’altra parte nello stesso hotel, Jessica uccide gli agenti dell’FBI che erano d’accordo con Nathan.

Suresh riesce finalmente a decifrare il segreto alla base delle ricerche di suo padre. La risposta sta in quattro geni, e gli consentirà di stilare una nuova lista e trovare molte più persone con delle abilità. Ora gli rimane solo da vendicarsi dell’assassino del padre. Mohinder preme il grilletto contro Sylar, ma Sylar ferma la pallottola a mezz’aria con il pensiero e si libera senza il minimo sforzo.

Sconvolto dalla morte di Simone, Isaac ricade in pieno nella tossicodipendenza e dipinge la sua stessa morte. Jessica accosta Nathan nella sua stanza d’albergo e gli strappa il microfono. Poi Niki prende il sopravvento; lo avverte che Jessica ha ucciso gli agenti dell’FBI e che Linderman sa che lui sta cercando di incastrarlo.

Bennet torna in albergo e dice a Sandra che devono fermare l’organizzazione, o Claire non sarà mai al sicuro. Ma Sandra si rivela essere Candice, e ben presto Thompson e i suoi sgherri irrompono nella stanza d’albergo per portare via Bennet.

Mentre la sicurezza (quella vera) dà la caccia a Hiro e Ando, Hiro riesce a prelevare la spada e teleporta se stesso e Ando a New York City. Approdano sul tetto di palazzo Deveaux e scoprono con sgomento che un’esplosione ha sventrato la città. Hiro si è teleportato nel futuro e la bomba non è stata sventata.

Claire arriva a casa Petrelli in cerca di Peter, ma trova Angela Petrelli – che le rivela di essere sua nonna. L’Haitiano è lì con lei; Angela le dice che ha cercato di proteggerla.

Nathan incontra Linderman nelle cucine dell’hotel; il boss mafioso è intento a cucinare un dolce, uno dei suoi passatempi preferiti. Nathan minaccia Linderman con una pistola, ma Linderman lo avverte con calma che le sue guardie del corpo lo ucciderebbero subito. Poi rivela a Nathan che è al corrente dei suoi poteri e di quelli di molte altre persone. Quando aggiunge che vuole aiutare Nathan a diventare presidente degli Stati Uniti, Nathan abbassa la pistola.

Peter si reca a casa di Mohinder e trova lo scienziato coperto di sangue e incollato al soffitto. Suresh fa appena in tempo a emettere un sussurro quando Sylar prende Peter di sorpresa e lo sbatte contro il muro. Poi inizia a tagliare la fronte di Peter...