ADProperant  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :13.11.2006
Scritto da :Tim Kring
Diretto da :Paul Edwards
Mohinder sparge le ceneri di suo padre nelle acque del Kanyakumari, in India. Dall’altra parte del mondo, Isaac si sveglia per trovare Eden che si prende cura di lui. "Sarai completamente libero dalle droghe in men che non si dica", lei lo informa.



Al Burnt Toast Diner in Texas, uno sceriffo e il suo vice fanno un cruciverba. La loro cameriera, Charlie, li aiuta a risolvere alcune risposte oscure. Charlie traduce anche la frase in giapponese sulla giacca di Hiro, che sta facendo colazione con Ando. Benché la stia studiando solo da una settimana, la ragazza stranamente sa parlare la lingua in modo eccellente; da un po’ di tempo, dice, ricorda ciò che legge con una precisione impressionante.



Intanto Mohinder sistema le sue cose nel vecchio ufficio di suo padre, e si imbatte in un cassetto chiuso a chiave. Viene interrotto da una sua vecchia fiamma, Mira, che si scusa con lui per le cose terribili che ha detto sul defunto dr. Suresh. La ragazza è appena stata promossa a capo del team di ricercatori della sua azienda e vorrebbe che Mohinder sostenesse un colloquio, a patto che non menzioni le teorie di suo padre.



Alla sede centrale dell’F.B.I. di Los Angeles, Audrey dà dell’"idiota" a Matt per aver preso a pugni un collega e messo a repentaglio la sua indagine. I due vanno a trovare Ted, ma l’uomo non parla e le autorità vogliono farlo “scomparire” in quanto sospetto terrorista in possesso di materiale radioattivo.



Charlie flirta con Hiro, ma la timidezza impedisce al ragazzo di rispondere come vorrebbe. Mentre Charlie si allontana per prendere un ordine, un personaggio sinistro vestito di scuro la osserva e con un gesto della mano, attira a sé una tazza di caffè che scivola sul tavolo come tirata da fili invisibili.



Ted è infuriato poiché è convinto che Audrey e Matt vogliano accusarlo di terrorismo. Afferrato un bicchiere d’acqua, minaccia di far saltare l’edificio. I sensori segnalano radiazioni e l’acqua del bicchiere comincia a bollire. Matt tenta di calmare Ted e per farlo legge i suoi pensieri: Ted ricorda di essere svenuto un giorno e quando si è risvegliato tutto intorno a lui ha cominciato a morire e si è ritrovato con uno strano segno sul collo…lo stesso marchio che ha ricevuto Matt.



In sogno, Mohinder rivive un litigio col padre poco prima che questi partisse per l’America per fare il tassista. Mohinder dice al padre che si sta comportando da sciocco e sta diventando lo zimbello della comunità scientifica con le sue teorie sul soprannaturale, ma a Suresh tutto ciò non interessa. L’uomo dice che alla fine dimostrerà di non essere lui lo sciocco. Mentre discutono, Mohinder nota uno sconosciuto, un ragazzino che cerca il suo pallone da calcio.



Ted ricorda che si trovava in un bar, in Kansas, festeggiando una vendita importante che gli era stata affidata e di aver notato un uomo, un misterioso Haitiano, nell’ombra. Due giorni dopo, Ted si era svegliato in Arizona senza sapere cosa fosse successo. Da allora ha cominciato a soffrire di emicranie, e sua moglie si è ammalata in seguito alle radiazioni. Matt riconosce l’Haitiano dalla descrizione ma è interrotto dai responsabili del governo venuti a portare via Ted. Prima di essere prelevato, il giovane grida a Matt di “trovare l’Haitiano”.



Il padre di Claire arriva al suo ufficio alla Primatech Paper Company a Odessa, Texas, ma l’azienda è chiaramente solo una copertura per qualcosa. Qui trova Isaac molto turbato e gli racconta di sua figlia Claire e di Sylar, l’assassino che dà la caccia alle persone “speciali”. Bennett dice a Isaac che Sylar ucciderà Claire la notte successiva, durante una partita al liceo.



Mentre è in cucina ad aprire un barattolo di sugo, Charlie rimane come paralizzata e del sangue inizia a colarle dalla fronte. Un’altra cameriera entra in cucina e lancia un grido agghiacciante: Charlie è morta, il suo cranio è aperto. Quando scopre che è morta esattamente come Isaac nel futuro, Hiro decide di tornare indietro nel tempo per salvarla e svanisce sotto lo sguardo preoccupato di Ando.



Mohinder racconta a sua madre di un sogno in cui la donna dice al padre che Mohinder non potrà mai rimpiazzare “LEI”. La madre rivela che Mohinder aveva un sorella di nome Shanti che morì all’età di cinque anni, quando Mohinder aveva solo due anni. Chandra Suresh era convinto che Shanti fosse speciale e non ha mai detto della sua esistenza al figlio perché Mohinder avrebbe sofferto della preferenza di Chandra.



Isaac rifiuta di iniettarsi l’eroina in modo da riuscire a dipingere Sylar, benché Bennet gli prometta che è l’ultima volta e che gli insegnerà a controllare le sua abilità senza l’aiuto della droga. “Per anni” spiega Bennet “alcuni di noi hanno cercato di rintracciare...persone come te...a volte le cose sono andate bene...talvolta sono andate molto male”. Quattordici anni prima uno dei loro casi provocò la morte di una donna e lasciò orfana una neonata. Bennet e sua moglie non riuscivano a concepire figli e così adottarono la piccola, che dice Bennet “fu come un miracolo”.



Mohinder in sogno sorprende il misterioso bambino mentre apre il cassetto chiuso di suo padre. Subito dopo ha un’inquietante visione dell’uccisione di Chandra Suresh in un taxi a New York da parte di un uomo col volto nascosto, che indossa un orologio rotto, fermo a mezzanotte meno sette. Tornato nel suo ufficio rivede il bambino che gli consegna una chiave. Svegliandosi, Mohinder si ricorda della chiave trovata nel libretto degli indirizzi di suo padre.



Bennet tenta di costringere Eden a somministrare ad Isaac la droga, ma lei rifiuta. Quando l’uomo le ricorda in modo minaccioso “quello che eri quando ti ho trovata” la ragazza cede ed esegue l’ordine.



La moglie di Matt sta sfogliando un album di fotografie quando il marito entra in camera da letto. Rendendosi conto che lui ne è al corrente, Janice confessa la sua relazione extra-matrimoniale, ma giura che è finita. Una telefonata di Audrey li interrompe: Ted ha fatto esplodere la macchina che lo trasportava ed è sfuggito alle autorità.



Mohinder apre il cassetto, vi fruga e trova dei file segreti riguardo a una ricerca sul sonno e una foto del misterioso ragazzino che si insinua nei suoi sogni.



Sotto l’influenza dell’eroina, Isaac comincia a dipingere. A casa Bennet, Claire disegna uno striscione per la festa del giorno successivo, sotto lo sguardo turbato del padre.