ADProperant  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :23.10.2006
Scritto da :Michael Green
Diretto da :Paul Shapiro
Un messaggero venuto dal futuro di nome Hiro Nakamura ha contattato Peter Petrelli con un semplice messaggio: “Salva la cheerleader, salva il mondo”. Prima di riportare il tempo alla normalità, Hiro invita Peter a far visita ad Isaac, e a non dire troppo a Suresh.

Nel frattempo un’equipe medica si prende cura di Claire mentre Brody la fissa dal vicino letto d’ospedale dopo che la ragazza ha guidato la sua macchina contro un muro.

A Las Vegas, Bennet e il suo aiutante misterioso costringono Nathan a seguirli fuori dall’hotel tenendolo sotto tiro. Nathan minaccia di ucciderli entrambi se lo toccheranno. Quando Bennet ordina al suo compagno di “sistermarlo”, Nathan guarda verso l’alto, salta, e si mette in salvo tra le nuvole.

Svegliandosi nella stanza, Niki non ricorda nulla di quanto è successo con Nathan, né sa dove si trovi l’uomo quando la security dell’hotel la interroga a proposito. Gli sgherri di Linderman la raggiungono e le dicono che il suo debito è estinto: ma Niki insiste, non ha dormito con Nathan.
Peccato che una registrazione video dimostri il contrario.

Janice Parkman è fuori di sé dalla preoccupazione per la scomparsa del marito, ma va su tutte le furie quando lo trova semplicemente addormentato sul divano. Matt ricorda di aver lavorato con l’FBI ma non ha idea di dove è stato nelle ultime 24 ore. Leggendo i pensieri della moglie, Matt è stupito che tenga ancora così tanto a lui, dato che ormai non si parlano quasi più.

Dopo averle prese dai vendicativi giocatori d’azzardo, Hiro e Ando vengono gettati giù da un furgoncino nel bel mezzo del deserto del Nevada. In un autogrill, i due amici hanno una discussione, e Ando si alza e se ne va. Hiro guarda fuori dalla finestra giusto in tempo per vedere lo spettacolare atterraggio di Nathan Petrelli sulla sabbia bollente.
Hiro dice a Nathan che anche lui è speciale, può modificare il tempo e lo spazio, ma Nathan non prende troppo sul serio le parole di quel giapponese apparentemente un po’ matto.

Claire racconta la verità a suo padre sulla notte della festa, eccetto la parte riguardante il suo potere. Ammette di aver mandato la macchina a sbattere di proposito, per impedire che Brody facesse del male ad altre ragazze. Bennet promette che non lo dirà a nessuno.

Lasciato Suresh, Peter ritorna da Isaac, che non si comporta in modo molto accogliente. Tra i quadri del pittore, Peter ne trova uno raffigurante Claire, con un’ombra minacciosa che si allunga su di lei.

Nathan accompagna Hiro fino a Las Vegas. Un volta all’hotel, l’uomo ritrova Niki e cerca di capire da lei cosa è accaduto e perché due uomini hanno tentato di rapirlo. Niki non sa cosa sia successo e non ricorda nulla della notte prima. Gli dice che Linderman l’ha ricattata per costringerla a sedurlo e adesso probabilmente ricatterà anche Nathan.

La voce di Nat King Cole riempie l’aria mentre Matt sorprende la moglie con una raffinatissima cenetta, con ogni singola pietanza che la donna desiderava mangiare. Qualunque cosa Janice desideri, Matt la anticipa. Lei fa quasi fatica ad accettare tutto quel romanticismo.

Bennet fa visita a Brody, che insulta Claire e nega di aver cercato di violentarla. L’uomo si piega su di lui e gli tappa la bocca, poi chiama il suo aiutante e gli ordina di svuotare la mente di Brody da ogni ricordo.

Nell’appartamento di Isaac, Peter tenta di trovare un senso alla sequenza di quadri dipinta dal pittore, finchè si fissa su di un quadro incompleto: una figura incombe su Claire. Chiude gli occhi. Quando li riapre, sono diventati bianchi. Afferra un pennello e comincia a dipingere come in trance.

Claire si scusa con Brody per aver provocato l’incidente, ma questi non sa chi sia la ragazza, e non ricorda neppure il suo stesso nome.

Niki torna a casa e la trova invasa dai poliziotti che cercano suo marito D.L. Quando la porta si apre, gli agenti estraggono le pistole, ma non è D.L….è Ando, che era un fedele cliente di Niki sul sito di spogliarelli.

Mentre Nathan si appresta a lasciare l’hotel, la rappresentante di Linderman menziona il filmato con la registrazione della sua notte con Niki. Nathan capovolge la situazione chiedendo altri quattro milioni per finanziare la sua campagna. Se Linderman si è spinto a tanto per soli due milioni, quattro assicureranno la vittoria di Nathan e lo renderanno ancora più prezioso per il losco affarista.

Matt legge nella mente della moglie che ha voglia di gelato al caffè e va al supermercato. I pensieri dei clienti entrano ed escono dalla sua testa, finché non si concentra sulla mente di un uomo che sta per rapinare il supermercato. Matt lo convince a non farlo e gli toglie la pistola, ma quando le altre persone lo vedono armato, credono che il rapinatore sia lui. Le loro voci diventano sempre più forti nella sua testa fino a sopraffarlo, e il poliziotto sviene.

Ando ha l’aria rattristata quando Niki lo manda via senza dargli alcun aiuto. Quando rimane sola, la donna ha l’impressione di sentire rumori in casa, ma non vede niente che sia fuori dal normale. In realtà, D.L. si nasconde dietro l’angolo.

Ando e Hiro fanno la pace e si rimettono in strada.

Peter e Isaac guardano il dipinto terminato da Peter: la macabra immagine di una cheerleader immersa nel proprio sangue, con la parte superiore della testa segata via. Lo squillo del telefono li riporta bruscamente alla realtà, ma Isaac dice a Peter di ignorarlo: “Un tipo giapponese continua a chiamare”. Resosi conto che è Hiro, Peter alza la cornetta. “Il mio nome è Peter Petrelli” dice, “ho un messaggio per te”.