STAGIONE:  
  
Prima TV :29.01.2000
Scritto da :Chris Manheim
Diretto da :Andrew Merrifield
Olimpia e Argo vengono rimpiccioliti dopo aver toccato l'acqua del fiume di Lacrimante, il dio della disperazione.E' notte e, mentre Xena (Lucy Lawless) sta dormendo nel tempio di Venere (Alexandra Tydings), Olimpia (Reneé O'Connor) sta cercando senza successo di tornare a scrivere racconti. La dea dell'amore appare e aiuta la giovane barda a riacquistare la sua fantasia facendole raccontare quello che le è successo in giornata. Olimpia inizia a raccontare... Viaggiando nei verdi prati della Grecia, Olimpia sfida Xena, quasi pronta a partorire, a passare tutta la giornata senza perdere la pazienza. Xena accetta e si dirige al villaggio assieme a Corilo (Ted Raimi) mentre Olimpia va a lavare i cavalli. Quando però bagna Argo con l'acqua della fonte, il cavallo si rimpicciolisce diventando un pony! Lacrimante (Jon Gadsby), il dio della disperazione proprietario del ruscello, si rifiuta di far tornare Argo alla sua grandezza naturale a meno che Olimpia riesca a farlo ridere. Olimpia inizia a raccontare alcune situazioni divertenti in cui si è trovata -- il coniglio vampiro, le malefatte del figlio di Cupido e altro ancora -- ma non suscita nessuna reazione nel triste dio. Nel frattempo, facendo colazione con un bambino che piange al tavolo accanto, Xena si ricorda alcune delle strane e pericolose situazioni in cui si è trovata in passato -- le baccanti, i giganti, i titani... -- e si chiede se suo figlio sarà al sicuro con lei. Olimpia cerca allora di raccontare a Lacrimante delle storie d'avventura e d'amore ma anche questo tentativo fallisce. Xena e Corilo non hanno i soldi per pagare il cibo e cercano di fuggire ma Olimpia arriva e da' a Xena i soldi per pagare.
Xena, Corilo e Olimpia vanno a fare compere in un negozio. Olimpia trova il piccolo Argo e cerca di nasconderlo ma Lacrimante appare e fa rimpicciolire anche lei. Corilo vede Olimpia e Argo e promette di aiutarli; così va al ruscello di Lacrimante e lo invoca. Corilo inizia a raccontargli una storia tragica -- inventata -- sulla storia della sua famiglia rattristando il dio. Olimpia si fa scoprire da Lacrimante e il dio cerca di colpirla con i suoi poteri. Corilo gli suggerisce di far tornare Olimpia in grandezza naturale per poterla colpire e il dio accetta. Olimpia usa i sai per bloccare Lacrimante. Nel frattempo Xena arriva in una taverna in cerca di Corilo e il piccolo Argo entra. Xena si infuria e quando Corilo e Olimpia arrivano, ricevono una bella torta in faccia. Nella taverna tutti iniziano a tirarsi torte in faccia finché una arriva addosso a Lacrimante. Il dio invece di arrabbiarsi inizia a ridere e fa tornare Argo alle sue sembianze normali. Xena, Olimpia e Corilo si incamminano in cerca di nuove avventure ma, una torta volante lanciata da chissà chi, colpisce Xena in faccia -- che in precedenza non ne aveva ricevuta neanche una -- seguita da una risata. Olimpia ha vinto la scommessa e Xena dovrà cucinare e lavarle la schiena per un mese. Finito il racconto, Venere lascia sola Olimpia permettendole di scrivere il racconto dopo aver ritrovato il suo lato artistico.


Per questa guida si ringrazia:
www.xenamedia.too.it