STAGIONE:  
  
Prima TV :29.04.2000
Scritto da :Carl Ellsworth
Diretto da :Garth Maxwell
Corilo, ormai vecchio, acquista l'ultima pergamena scritta da Olimpia che narra il tentativo di Xena e Olimpia per imbrogliare gli dei.Corilo (Ted Raimi), ora sessantenne, riesce ad avere l'ultima pergamena scritta da Olimpia (Renee O'Connor) narrante la battaglia di lei e Xena (Lucy Lawless) contro gli dei per proteggere la vita di Evi. Contento di poter scoprire quello che era veramente successo alle sue eroine, Corilo inizia a leggere la storia a due bambini... Xena e Olimpia vanno dalle Parche per sentire la profezia su di Evi: le dee proclamano che solo nell'essenza della morte Evi troverà la salvezza e il crepuscolo degli dei avrà inizio. Mentre Olimpia rifiuta il decreto, Xena realizza che deve morire per salvare Evi. Xena e Olimpia sono perseguitate nel bosco da Plutone (Stephen Lovatt) e Minerva (Paris Jefferson), che sconfiggono prima di scappare.
I due vanno all'accampamento di Ottaviano (Mark Warren), il nuovo leader di Roma. Nel frattempo, gli dei cercano un modo per evitare di morire e pregano Celesta (Theresa Healey), la Morte in persona, di andare a far visita a Xena ed Evi. Celesta si rifiuta poiché può togliere la vita solo quando è il momento giusto. Xena visita Vulcano (Jason Hoyte), che la porta in fin di vita con le sue catene e la sua ascia. Quando Celesta appare, Olimpia toglie di mano le catene a Vulcano e Xena le usa per immobilizzare Morte. Così rapiscono Celesta e vanno a prendere Evi da Ottaviano, che la stava curando. Mentre la candela di Celesta si consuma, portandola prossima alla morte, Xena le ricorda la triste perdita di suo figlio e di suo fratello. Quando Celesta si chiede come potrebbe essere perdere il proprio fratello, Plutone, inizia a piangere.
Sebbene non possano uccidere nessuno senza l'aiuto di Celesta, gli dei mandano le arciere di Minerva per torturare Corilo. Olimpia cerca valorosamente di salvarlo ma lui viene catturato da Minerva e lei è obbligata a rivelare il luogo in cui si trova Xena. Minerva offre di scambiare Olimpia per Celesta e Xena accetta. Gli dei permettono a Xena e Olimpia di fuggire con un carro ma mandano le arciere dietro di loro. Nel presente, il vecchio Corilo arriva alla fine della pergamena ma riesce a continuare la storia dato che lui era presente agli avvenimenti successivi. Minerva, Plutone e Vulcano lanciano le loro armi contro il carro facendolo esplodere e il veicolo cade da uno scoglio finendo sulla spiaggia sottostante. Olimpia è morta, stesa sulla spiaggia. Xena cerca Evi che però è bruciata nel carro.
Credendo di aver perso le persone più importanti della sua vita, Xena impugna la spada per uccidersi ma viene fermata da Marte (Kevin Smith). Annunciando la fine del crepuscolo, Xena ingerisce del veleno contenuto in una piccola fiala e muore. Con le lacrime negli occhi, Marte prende Xena e Olimpia tra le braccia e scompare. Poco dopo la sua partenza, Ottaviano e i suoi uomini arrivano a cercare Xena e Olimpia. Quando Corilo gli dice che se ne sono andate per sempre, Ottaviano gli spiega che Xena e Olimpia non sono morte e che Evi si trova con lui. Nuovamente nel presente, il vecchio Corilo inizia a svelare li mistero. Tutti gli eventi erano un piano di Xena e Olimpia per dare inizio alla profezia delle Parche senza sacrificarsi. Xena e Olimpia non avevano mai avuto intenzione di uccidere Celesta, volevano solo prendere alcune gocce delle sue lacrime per sembrare morte agli occhi degli dei.
Olimpia si era lasciata catturare da Minerva mentre sembrava salvare Corilo così che nessuno avrebbe avuto sospetti sulla liberazione di Celesta. Poi, con l'aiuto di Ottaviano, Xena aveva scambiato Evi con un pupazzo così che gli dei avrebbero creduto che la bambina fosse morta nell'incidente. Una volta fatto lo scambio, Olimpia bevve alcune lacrime prima che il carro fosse colpito e cadde. Xena, sapendo che Marte le avrebbe impedito di trafiggersi, prese la fiala contenente le lacrime fingendo che conteneva veleno e lo bevve. Corilo realizza che il piano ha funzionato alla perfezione eccetto però per Marte che è apparso ed ha portato via Xena e Olimpia prima dell'arrivo di Ottaviano. Marte porta i corpi di Xena e Olimpia in una grotta dove li ripone in due tombe di ghiaccio; poi, dopo aver dato un bacio a Xena, sigilla l'entrata della grotta e scompare.


Per questa guida si ringrazia:
www.xenamedia.too.it