STAGIONE:  
  
Prima TV :01.03.1996
Scritto da :Steven L. Sears
Diretto da :John Cameron
Xena chiama Autolico, l'abile "re dei ladri", per ricuperare un prezioso baule contenente un'arma di immenso potere dal signore della guerra Malthus.Xena escogita una trappola per Autolico (Bruce Campbell) e cattura il così chiamato "Re dei Ladri" per convincerlo ad aiutarla a ricuperare un prezioso baule contenente l'arma più potente del mondo. Xena lo informa che il baule è stato rubato a Kelton e alla sua gente e che sta per essere venduto al più grande offritore dell'asta organizzata dal signore della guerra Malthus (David Telford). Vestito come il noto assassino Lord Sinteres, Autolico, accompagnato da Xena, sale a bordo della galea diretta verso l'isola su cui si trova il castello di Malthus. Vengono accolti da Arkel (Mark Raffety), il tenente di Malthus, e incontrano i loschi passeggeri, incluso il sinistro Prognese (Crawford Thomson). Autolico presenta Xena come la sua concubina Cherish e le ordina di indossare un abito molto corto. Mentre Autolico si vanta dei suoi assassinii, Prognese, il cui fratello era stato ucciso dal vero Sinteres, tenta di ucciderlo buttandolo dalla galea assieme a Xena.
I due si salvano all'ultimo momento con l'arpione di Autolico. Prognese e il resto dei passeggeri rimangono sorpresi quando Autolico riappare sul ponte. Mentre si prepara a combattere è inconsapevole che Xena è salita dietro di lui e gli ha attaccato l'uncino del Re dei Ladri alla veste. Quando Autolico finge di usare una mossa su Prognese, Xena tira la corda dell'arpione e il malvivente viene sbattuto a terra. Quella notte nella sala dei banchetti del castello, Malthus rivela lo scrigno -- che è protetto da un elaborato sistema di sicurezza -- e dice ai suoi ospiti che l'arma verrà mostrata il giorno seguente. Avendo bisogno di un diversivo, Autolico annuncia che la sua concubina Cherish interpreterà la danza dei veli per intrattenere Malthus e i suoi visitatori. Mentre Xena inizia a danzare, Autolico prende il calco della chiave della stanza dei banchetti che è appesa alla cintura di Malthus, con della cera.
Più tardi, Xena e Autolico entrano nella stanza per rubare lo scrigno ma sono sorpresi di trovare Malthus -- colpito a morte da una freccia partita dall'interno dello scrigno -- steso sull'oggetto. Tornati in camera, sono stupiti nel trovare lo scrigno sul loro letto. Quando le guardie entrano, riescono ad ingannarli con l'astuzia fingendo di amoreggiare sul letto e coprendo così lo scrigno. Nel frattempo, Arkel ha fatto allontanare la galea per assicurarsi che non scappi nessuno. Xena e Autolico decidono di riportare lo scrigno al suo posto così da spingere Arkel a riportare la galea sull'isola. I due riescono perfettamente nell'impresa. La mattina seguente, poco prima che l'asta inizi, Arkel e alcuni uomini arrivano. Quando uno di loro posa a terra Olimpia, svenuta, Xena va a soccorrerla, ma raggela quando un uomo tocca la tempia di Olimpia e dice di essere il vero Sinteres (Grant Bridger). Olimpia riprende conoscenza e Xena e Autolico sono costretti a rivelare la loro vera identità. I due vengono accusati di omicidio ma Xena tira un pò di calci e pugni creando abbastanza confusione per poter scappare.
Quando Sinteres e Arkel ricatturano Olimpia, Xena affronta Sinteres. Il loro è un veloce combattimento in cui le uniche armi sono le loro mani. Nel momento in cui Sinteres sta per dare il colpo finale, Xena riesce ad ucciderlo, facendo pressione con le dita sul suo cuore. Quando Arkel ordina alle guardie di uccidere Xena, Autolico arriva col suo arpione per unirsi al combattimento. Durante la battaglia, Arkel alza il coperchio del baule e ne esce una sfera di luce. Xena, che ha letto l'iscrizione sul lato dello scrigno -- che avvertiva alla gente di non temere la verità -- urla a Olimpia ed a Autolico di rimanere dove sono. Quando Arkel scappa dalla luce, viene ridotto in cenere. Il giorno seguente, Kelton e la sua gente si riprendono il baule -- che contiene le tavolette dei dieci comandamenti -- e danno la loro ricompensa ad Autolico. Solo dopo che il "Re dei Ladri" ha salutato Xena e Olimpia, scoprono che ha restituito le monete alla gente di Kelton.


Per questa guida si ringrazia:
www.mezza-notte.com/xena
www.xenamedia.too.it


NOTE / CURIOSITA'
  • Autolico incontra gli amici di Xena a cui è stato sottratto lo scrigno ed accetta l'incarico in cambio di una ricompensa; Xena suggerisce ad Autolico di intrufolarsi all'asta spacciandosi per Sinterio, un temuto assassino: gli raccomanda come vestirsi e di tenere in bocca uno stuzzicadente. Anche Autolico ha dei suggerimenti e presenta a Xena un succinto vestito per interpretare la sua assistente. Xena spiega al re dei ladri che il vero Sinterio è lontano per affari e non c'è pericolo che si trovi nelle vicinanze
  • sulla nave uno dei signori della guerra il cui fratello è stato ucciso dal vero Sinterio, per vendicarsi, getta Autolico in acqua. Anche Xena finisce fuori bordo con lui, ma riesce a riportare il re dei ladri sulla nave. Sbarazzatosi del suo aggressore e dimenticando Xena, Autolico torna sotto coperta a chiacchierare (ecco il perchè della scena con Xena completamente bagnata che guarda Autolico come se volesse ucciderlo)
  • l'inizio del dialogo tra Autolico e Xena poco prima che si accorgano che lo scrigno è già stato rubato