ADProperant  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :08.10.2007
Scritto da :J.J. Philbin
Diretto da :Paul Edwards
Ricky dice a Peter che avrà la scatola contenente le informazioni sul suo passato se aiuterà la gang a eseguire una rapina ad un veicolo blindato. Peter sente i pensieri di Will – questi progetta di prendere i soldi per sè e darsela a gambe. Peter avvisa Ricky, ma Ricky insiste che si fida di Will come di un fratello.

In Messico, Maya e Alejandro continuano il loro viaggio verso la frontiera americana. Un poliziotto coglie in flagrante Alejandro mentre cerca di rubare una macchina e Alejandro viene arrestato mentre Maya riesce a fuggire.
In un cimitero a Las Vegas, Niki e Micah fanno visita alla tomba di D.L. prima di partire per New Orleans.

Sylar si sveglia nel paradiso tropicale di Maui, seduto su una comoda sdraio accanto a una ragazza in bikini. La ragazza dice di chiamarsi Michelle, ma il suo nome era “Candice”, almeno prima che la polizia la dichiarasse ricercata dopo che ha trascinato Sylar via da Kirby Plaza. Sylar ordina a Candice di rimuovere l’illusione e si ritrova in una catapecchia, il petto fasciato dopo aver subito una serie di operazioni chirurgiche.

Claire dice a West che si stava solo facendo la pedicure la notte prima e gli intima di starle lontano. A Brooklyn, Matt è preoccupato dal nuovo ruolo di “spia” di Mohinder, che adesso vive con lui e Molly. La bambina intanto continua ad avere incubi.

Ando gioca coi videogame nel suo ufficio alla Yamagato Industries quando viene sorpreso dal suo capo. Rimproverato, Ando si consola tirando fuori la spada di Hiro da un cassetto, quando nota che alla base è inciso uno strano messaggio: “Ando, apri”. Piccoli fogli di pergamena cadono dal fodero – sono messaggi di Hiro dal passato.

Caitlin entra nella stanza dove Peter sta tentando invano di replicare l’uso dei suoi poteri. La ragazza gli assicura che gli guarderà le spalle durante la rapina. Quando lui le chiede come mai ha taciuto con gli altri sulle sue abilità, lei risponde: “Una ragazza ha i suoi segreti”.

Nel 1671, Hiro è estasiato dalla scoperta del potere di Kensei. Confuso e spaventato, questi monta in sella e fugge Hiro lo ritrova e gli dimostra la sua abilità. Poi teleporta Kensei alla fortezza nascosta di Barba Bianca dove lo lascia solo per constringerlo ad affrontare i 90 guerrieri a guardia della Pergamena di Fuoco, come nella leggenda.

Claire abbandona la lezione di biologia dopo che West inizia a porre al professore strane e sarcastiche domande sull’esistenza di “ragazze-lucertola”. West la raggiunge fuori e Claire in preda alla rabbia ammette di essere “un mostro”, e di doversi nascondere per essere al sicuro. “Zitta” le dice West, poi la prende in braccio e si libra in volo.

Fuori da un club di scommesse, Peter distrae le guardie del veicolo blindato mentre Ricky e company entrano in azione. Tutto fila liscio, ma una delle guardie riesce a dare l’allarme. Tra colpi di arma da fuoco, Peter riesce a usare la telecinesi per spostare il veicolo e bloccare le guardie. Salta in macchina e fugge con Caitlin e gli altri.

Bob svela il loft di Isaac trasformato in un laboratorio ipertecnologico per le ricerche di Mohinder. Nel passato, Yaeko teme per la vita di Kensei. La giovane confida a Hiro che a volte Kensei le sembra due persone diverse. Sporco ed esausto, il samurai ritorna vittorioso con la Pergamena di Fuoco. Hiro guarda tristemente mentre Yaeko abbraccia e bacia il suo “eroe”.

Niki raccomanda a Micah di tenere segreti i suoi poteri prima di bussare alla porta dei parenti di New Orleans dove il ragazzino andrà a stare. Gli dice che non sa quanto starà via ma che quando tornerà staranno insieme. Micah è preoccupato che sua madre stia per invischiarsi nuovamente in qualcosa di losco.

Maya cerca di tirare suo fratello fuori di prigione, ma ha solo 14 dollari in tasca. Per la disperazione, la ragazza minaccia le guardie affermando di essere un’assassina. Quando viene aggredita, il suo potere si scatena, contagiando i poliziotti. Libera suo fratello e i due prendono con loro un altro prigionero, l’americano Derek, che offre loro un passaggio sulla sua macchina – la Nissan di Claire!.

Ricky brinda al successo della rapina ma sul più bello Will gli punta contro una pistola, dimostrando che Peter aveva ragione. Will spara a Peter in pieno petto, ma Peter si rigenera e inchioda Will contro il muro mentre tutti guardano a bocca aperta. La rabbia sembra sopraffare Peter che quasi soffoca Will, e si trattiene solo per l’intercessione di Caitlin.

Hiro si prepara a tornare nel presente, ma Kensei lo prega di restare. Hiro teme di recare ancora più danno al continuum spazio-temporale, ma guardando Yaeko sotto i ciliegi in fiore, non trova il coraggio di partire. Nel presente, Sylar si accorge che i suoi poteri non funzionano più. Infuriato, uccide Candice nel tentativo di acquisire il potere di illusione, ma non accade nulla.

Caitlin sta facendo un tatuaggio a Peter quando entra Ricky a ringraziarlo per aver fermato Will e a dargli la scatola come promesso. Peter teme di scoprire che la sua vita di prima non sia la vita che vuole. Caitlin gli suggerisce di lasciare le cose come stanno e i due si baciano. Non si accorgono che il tatuaggio di Peter è già sparito, non prima di essersi trasformato brevemente nel simbolo del Godsend.

Claire e West ridono e scherzano sulla spiaggia, fino a quando si ritrovano vicini e si baciano. Lei nota due strani segni sul suo collo. West racconta di essere stato rapito un paio d’anni prima da un uomo con gli occhiali bordati di corno. Claire orripilata riconosce suo padre dalla descrizione, ma non dice niente.

Niki arriva all’ufficio di Bob e parla con questi al telefono. Bob afferma di poterla “curare”, ma lei dovrà fare qualcosa in cambio. Nello stesso istante, Mohinder sta parlando al telefono con Bennet, dicendogli che i dipinti stanno per essere spostati dal laboratorio. Ma lo scienziato riesce a scattare la foto dell’ultimo dipinto della serie di 8 e a inviarla a Bennet. Noah fissa scioccato l’immagine, che lo ritrae morto mentre sullo sfondo Claire è abbracciata a un uomo.