STAGIONE:  
  
Prima TV :16.06.2001
Scritto da :Robert Tapert, R.J. Stewart
Diretto da :Robert Tapert
Chiamata da una vecchia anima gemella, Xena si dirige in Giappone con Olimpia in una missione intimidatoria per salvare la città di Higuchi dalla distruzione e per rimediare al suo passato. Un giovane monaco giapponese chiamato Kenji (Mac Jeffery Ong) arriva barcollando nell'accampamento di Xena e Olimpia con una spada in stile esotico chiamata katana. Dicendo di essere venuto a consegnare un messaggio di Akemi (Michelle Ang), Kenji si lancia nella terrificante storia della sua fuga da un'orrenda morte per mano del malvagio samurai fantasma Yodoshi (Adrian Brown) -- un destino incontrato dal suo sfortunato compagno di viaggio Saburo (Gary Young). Gli eventi che descrive si sono svolti in una casa da té situata fuori dalla città di Higuchi, abitata da tre bellissimi fantasmi -- Akemi, Miyuki (Shiori Terada) e Ayako (Yvonne Tan) ­- che sono state costrette a sedurre gli spiriti nelle grinfie di Yodoshi. Akemi ha facilitato la fuga di Kenji, dicendogli di prendere la spada e di trovare Xena, l'unica guerriera abbastanza potente da evitare che Morimoto (Venant Wong), il generale di Yodoshi, distrugga Higuchi e schiavizzi 20'000 anime.
Mentre prendono la galea per la terra del Sol Levante, Olimpia chiede a Xena della sua relazione con la misteriosa Akemi e scopre che le due si incontrarono nel regno di Chin quando Xena era con Aristarco (Marton Csokas). Akemi, che era stata catturata da alcuni pirati e poi venduta a un signore della guerra cinese chiamato Kao (Trevor Sai-Louie), impressionò così tanto Xena col suo coraggio e la sua onestà che la Principessa Guerriera cercò di comprarla da Kao. Quando la sua offerta venne rifiutata, usò il "tocco" sull'avido signore della guerra, la liberò e convinse Aristarco a riportarla dalla sua famiglia. Mentre viaggiavano insieme, Xena diventò il mentore di Akemi nell'arte della guerra, mentre Akemi iniziò ad insegnare a Xena le arti della pace di Haiku e Kabuki. Lungo il tragitto, Xena vinse una nuova katana in un combattimento contro alcuni samurai e condivise i sacri segreti del combattimento con Akemi. Nel presente è notte e Higuchi sta bruciando. Il capitano della nave informa Xena, Olimpia e Kenji che non può avvicinarsi alla città perchè è circondata da un'armata e da una flotta navale.
I tre nuotano fino a riva e si fanno strada tra le vie in fiamme mentre le bombe esplodono intorno a loro. Quando Xena e Olimpia realizzano che l'accesso al serbatoio dell'acqua è stato chiuso dall'armata, riescono ad eseguire delle manovre impressionanti per far uscire l'acqua così da spegnere le fiamme. Nuovamente nel passato, la storia di Xena con Akemi viene svelata ancora di più. Quello che Xena non avrebbe mai potuto sapere è che Akemi uccise suo padre che diventò nientemeno che Yodoshi. Akemi spiega che suo padre uccise la sua famiglia e lei fuggì a stento. Dopo quel fatto sapeva di dover morire per aver ucciso un suo parente e, prima che Xena potesse capire quello che stava succedendo, la ragazza commise l'hari kari. Turbata da quel scioccante giro di eventi, Xena dovette usare tutte le sue forze per esaudire i desideri di Akemi, l'ultimo dei quali era di riportare le sue ceneri nel santuario di famiglia situato ad Higuchi.
Quando Xena cercò di farlo, venne fermata dalla gente della città. Ignorandola, la Principessa Guerriera cercò di continuare ma l'urna venne subito frantumata da una pietra lanciata dalla folla e le ceneri di Akemi vennero portate via dal vento. Xena si arrabbiò così tanto che prese una torcia e poco dopo l'intera città fu invasa dalle fiamme. Mentre Xena finisce di raccontare la sua storia, Harukata (Kazuhiro Muroyama), un assassino di fantasmi, la informa che 40'000 persone morirono in quell'incendio. Kenji rivela che Akemi le disse che quando suo padre morì era così malvagio che non lo lasciarono nemmeno entrare nell'oltretomba. Posseduto dalla passione materiale in cui è morto e condannato ad essere uno spirito errante, Yodoshi ingoiò le quarantamila anime perdute che ora sono imprigionate dentro di lui. Kenji conferma che per liberare i 40'000 spiriti, Yodoshi dovrà essere distrutto solo da un'altro spirito. Giurando di fermarlo, Xena indossa un'armatura giapponese all'alba del giorno seguente per affrontare tre enormi armate che si sono unite in battaglia.


Per questa guida si ringrazia:
www.mezza-notte.com/xena
www.xenamedia.too.it