STAGIONE:  
  
Prima TV :22.11.1997
Scritto da :R. J. Stewart
Diretto da :Oley Sassone
Xena fugge a stento da un'esecuzione per aver tentato di uccidere il giovane imperatore Ming Tien e infine ripaga il debito che doveva a Lao Ma, la sua guida spirituale.Ming T'ien (Daniel Sing), il giovane e spietato imperatore di Chin conosciuto come il "Dragone Verde", ordina che Xena (Lucy Lawless) venga gettata in una prigione piena d'acqua stagnante assieme ad un gruppo di prigionieri morenti. Il ragazzo si rifiuta di lasciare che Olimpia (Renee O'Connor) possa vedere la sua amica ed inizia a raccontarle come Xena cambiò crudelmente la sua vita e gli insegnò a governare quando era ancora un bambino. Ricorda che Xena lo rapì e lo tenne murato in una grotta prima di riconsegnarlo a suo padre, Ming Tzu (Grant McFarland). Olimpia è sgomentata dal racconto, mentre realizza sempre più di trovarsi di fronte ad un maniaco. Nel frattempo, Xena scopre che i prigionieri vengono dal regno di Lao e viene a sapere con dispiacere che Lao Ma (Jacqueline Kim) è stata giustiziata in pubblico per ordine di Ming T'ien.
Xena si ricorda dei suoi primi incontri con Lao Ma in cui le dimostrava i suoi sorprendenti poteri di telecinesi. Lao Ma dice a Xena che per trascendere le restrizioni della sua cecità e malvagità, deve rinunciare a desiderare e ad odiare. Infatti, deve accrescere servendo qualcuno che odia. Per testarlo, Xena accetta di fingersi serva nel palazzo di Lao Ma quando Ming Tzu e Ming T'ien (Daniel Lim) arrivano per cena. Cercando di dominare il suo volere, Xena mantiene il controllo e si trattiene dall'ucciderlo. Lao Ma porta poi Xena nella camera del suo malato marito, Lao Tzu, e spiega che sta usando l'agopressione per mantenerlo in vita per impedire che il suo cugino imbecille diventi re. Rivela che Lao Tzu era un tiranno corrotto e che lei ha deciso di farlo diventare il più amato dei governatori compiendo delle buone azioni con il suo nome. Lao Ma rivela a Xena di essere anche la madre di Ming T'ien.
Nel presente, Olimpia pensa di aver convinto Ming T'ien a lasciar andare Xena, se lei promette che non cercherà più di ucciderlo. Ma quando Xena gli viene portata davanti, la guerriera sta ancora pensando al momento in cui Lao Ma guarì le sue gambe che le erano state spezzate da Giulio Cesare quando era stata crocifissa. Ming T'ien risponde al silenzio di Xena emettendo una sentenza di morte. Olimpia è disperata -- il suo piano per impedire alla sua amica di commettere un omicidio ha avuto una tragica conseguenza -- e quella notte va a trovare Xena in prigione. Le due donne si riconciliano e Xena spiega che si sentirà completa solo dopo aver ucciso Ming T'ien per vendicare la morte di Lao Ma che, non solo le salvò la vita, ma anche la sua anima. Xena ricorda poi di come Lao Ma cercò di creare una triplice alleanza tra Aristarco (Marton Csokas), Ming Tzu e lei, proponendo che Xena l'aiuti con il regno di Lao... Ming Tzu si rifiuta di discutere e Xena si mette in palio come premio in un gioco ai dadi con delle penitenze mortali. Alla fine del gioco, Xena vince e deve uccidere Ming Tzu.
Quando poi cerca di girare la spada verso il giovane Ming T'ien, la guerriera viene fermata dalla formidabile Lao Ma che usa i suoi poteri e manda Xena contro la parete. Nel presente, Xena rivela a Olimpia che le ci sono voluti anni per scoprire che Lao Ma voleva solo la pace nella sua terra e quello che era meglio per Xena. L'alba è arrivata e, mentre Xena viene portata nella sala dell'esecuzione, gli insegnamenti di Lao Ma le risuonano nelle orecchie. Quando il giustiziere sta per abbassare il suo seghetto, Xena usa i suoi poteri mentali per girare i suoi strumenti di tortura contro di lui e spezza le catene che la legano. Xena è determinata non solo ad uccidere Ming T'ien, ma di porre fine al suo potere e una spettacolare battaglia ha inizio. Quando Ming T'ien esce dalle macerie del suo palazzo ormai distrutto, rivela a Xena di avere giustiziato personalmente Lao Ma, essendo già a conoscenza che fosse sua madre e quindi lei non avrebbe usato i suoi poteri contro di lui. Con spavalderia, lui le lancia una spilla per i capelli verso di lei, dicendo che è stata l'ultima richiesta di Lao Ma. Alla fine, Xena usa questa spilla per uccidere Ming T'ien -- una mossa insegnatale da Lao Ma -- ad insaputa di Olimpia. Il debito è stato finalmente ripagato ma Xena ha tradito la fiducia di Olimpia, anche se lei non lo sa ancora.


Guest Star:
Jacqueline Kim (Lao Ma), Marton Csokas (Borias)(IT: Aristarco), Grant McFarland (Ming Tzu), Daniel Sing (Ming Tien)

Per questa guida si ringrazia:
www.mezza-notte.com/xena
www.xenamedia.too.it