STAGIONE:  
  
Prima TV :21.03.1998
Scritto da :Hilary J. Bader
Diretto da :Charlie Haskell
Ossessionata dai ricordi del passato, Olimpia va nel tempio di Mnemoria per dimenticare i suoi brutti ricordi.Sebbene Xena (Lucy Lawless) e Olimpia (Renee O'Connor) si siano riconciliate, Olimpia è continuamente tormentata da incubi in cui tradisce la Principessa Guerriera. Mentre sta andando ad incontrare Xena vicino al tempio di Mnemonia, Olimpia si sveglia urlando da uno di quegli incubi. Quando Corilo (Ted Raimi) corre a vedere cosa sta succedendo, la vede piangere e la giovane barda gli spiega di non riuscire a togliere quelle immagini dalla sua mente. Sente che deve trovare una risposta per porre fine al tormento ed insiste che deve andare a cercarla da sola. Ansioso di proteggerla, Corilo la segue di nascosto. Olimpia riesce ad avvicinarsi al tempio di Mnemonia, la dea della memoria. Mentre arriva, una giovane donna sta uscendo. La donna è confusa e non sembra sapere chi sia e dove si trovi. Una guardia del tempio chiede a Olimpia se è pronta a rinunciare ai suoi ricordi per alleviare le sue pene. Decidendo di prendere il rischio, la giovane entra nel tempio e, facendolo, da' immediatamente accesso a tutti i suoi ricordi alla sacerdotessa di Mnemonia (Jan Hellriegel). La stanza è piena di ciotole contenenti ricordi e risposte e la sacerdotessa riempie una ciotola anche per Olimpia con dell'acqua contenuta in una brocca.
La sacerdotessa spiega a Olimpia che deve intraprendere un viaggio attraverso i tre fiumi della memoria, alla cui fine troverà la risposta che cerca e l'opportunità di dimenticare il suo passato se lo desidera. Se la ciotola verrà svuotata, la memoria di Olimpia se ne andrà per sempre. Dopo essere stato mandato via dalle guardie, Corilo si arrampica su un albero per vedere attraverso la finestra del tempio quello che sta succedendo all'interno. Due donne stanno bagnando Olimpia con dell'acqua mentre la sacerdotessa recita una preghiera. Ma quando le cose stanno per farsi interessanti, il ramo si spezza. Corilo riesce ad entrare nel tempio e trova Olimpia, un guscio vuoto senza ricordi. Spaventato, Corilo prende il corpo di Olimpia e lo porta fuori dal tempio malgrado gli avvertimenti della sacerdotessa. Nel frattempo, la vera Olimpia ha iniziato il suo viaggio. Con un lungo abito bianco, raggiunge il primo fiume ed è sorpresa di trovarci Marte (Kevin Smith) che la attende. Il dio le dice che questo è il fiume dei lamenti e la avverte di non entrarci. Ardita, Olimpia entra nell'acqua e viene invasa da immagini di tradimenti, uccisioni e la morte di sua figlia. Uscendo dalla riva opposta, si ritrova coperta di sangue.
Dopo questa sofferenza, Marte cerca nuovamente di convincerla a tornare indietro. Il secondo è il ghiacciato fiume del dolore. Olimpia cammina sul ponte di ghiaccio sottile, ma si rompe immediatamente lei ci cade dentro. Ora è circondata dalle immagini del tradimento di Xena. Nel frattempo, Corilo sta cercando di aiutare "Olimpia", l'involucro che ha preso dal tempio, a riacquistare la memoria. Il guerriero le mostra la sua asta, le sue pergamene -- niente. Infine, Corilo esce con l'idea di leggerle le storie che la barda ha scritto sulle sue avventure con Xena, ma quando arriva alla sua prima descrizione -- che non è delle migliori -- inizia ad abbellirle mettendo qualche volta il suo nome al posto di quello di Xena. Consumata, la vera Olimpia sostiene di aver scoperto qual'è il suo problema. Crede di aver affrontato gli errori del suo passato ed è pronta a tornare a casa, ma quando cerca di riattraversare il fiume delle calamità, qualcosa la tira sott'acqua e la superficie si congela intrappolandola sotto. Improvvisamente, il ghiaccio si spezza e Olimpia riesce a mettersi in salvo sulla riva. La ragazza dice a Marte che è confusa -- non può tornare e non può andare avanti.
Marte le dice che se vuole può restare li per l'eternità. In cerca di una risposta, Olimpia salta nell'ultimo fiume, il fiume del fuoco. Immediatamente, realizza che Marte non è realmente il dio della guerra, ma piuttosto la personificazione di un ricordo che ha represso. La ragazza ricorda che Marte le offrì i suoi poteri per raggiungere Xena in Chin, solo per impedire alla Principessa Guerriera di uccidere Ming T'ien. Ora affronta la realtà dei suoi veri motivi: non poteva lasciare andare Xena e sentiva che la loro amicizia era più importante per lei che per Xena. A causa della sua gelosia ha quasi fatto uccidere Xena. Realizzando questo, per Olimpia è arrivato il momento di decidere se versare l'acqua contenuta nella ciotola e dimenticare i suoi tristi ricordi per l'eternità oppure di tenerseli. Nel frattempo, Corilo è riuscito a convincere "Olimpia" che lui è un grande guerriero e che lei lo ama. Mentre si getta tra le sue braccia, Corilo si sente in colpa e confessa di aver mentito. Olimpia torna nel suo corpo nel momento in cui Corilo le rivela che l'unica cosa vera è quella di quando ha ballato nuda sotto la pioggia. Olimpia gli prende l'orecchio e glie lo gira, dimostrando di essere tornata quella di sempre. Xena arriva e dice a Olimpia che aveva pensato che lei avesse delle cose da mettere a posto. Entrambe sono contente che Olimpia abbia risolto i suoi problemi.


Per questa guida si ringrazia:
www.mezza-notte.com/xena
www.xenamedia.too.it