STAGIONE:  
  
Prima TV :08.02.1997
Scritto da :Robert Tapert
Diretto da :Robert Tapert
Una ferita fatale fa rivivere a Xena le esperienze che l'hanno trasformata in una spietata guerriera e le hanno dato una ragione di vivere.Quando Olimpia viene rapita da una tribù di barbari della montagna capeggiati da Sitacles (Slade Leef), Xena attacca il loro accampamento primitivo, mettendo la maggior parte di loro fuori combattimento. La Principessa Guerriera riesce a liberare Olimpia e un gruppo di donne, che fuggono nella foresta. Sitacles scappa anche lui nella foresta dove viene confrontato da Xena. Lei lo attacca e gli tira alcuni colpi prima di essere distratta da un medaglione d'oro indossato da una bambina. Mentre il suo sguardo è fisso sul medaglione, la guerriera viene colpita da un tronco liberato da Sitacles che la fa schiantare contro un albero, gravemente ferita e sul punto di morte. Sitacles viene colpito da Olimpia dopo averle ferito una gamba con un pugnale.
Quando Xena rinviene, chiede a Olimpia di portarla al monte Nestos. Determinata a salvare la sua amica gravemente ferita e delirante, la giovane barda accetta. Trainata su una barella legata ad Argo, Xena inizia a sognare e torna indietro di dieci inverni nell'epoca in cui i suoi uomini le portarono Giulio Cesare (Karl Urban) come prigioniero per ottenere un riscatto. Affascinata dalla sua mancanza di paura, Xena è sorpresa quando Cesare spiega di sapere che il suo destino è di dominare il mondo. Mentre continua ad essere incosciente, Xena si vede a bordo di una galea in cui Cesare è legato. Xena scopre una strana clandestina -- una bella giovane donna che si mostra una formidabile guerriera. La ragazza blocca subito Xena e i suoi tenenti, Vicerius (Mark Perry) e Telos (Grant Boucher), usando il "tocco" su di loro. In una spettacolare ventata di calci e pugni, la clandestina riesce a mettere fuori combattimento il resto degli uomini di Xena ma viene ultimamente fermata da una vela che le viene gettata sopra.
Cesare, che parla il gallico, la lingua della ragazza, le comunica per ordine di Xena che le verrà risparmiata la vita se insegnerà a Xena il segreto del misterioso "tocco". La ragazza, che indossa un medaglione d'oro, accetta di mostrarglielo. Le memorie di Xena tornano nella seguente situazione in cui flirtava con Cesare e parlava di unire le forze per conquistare il mondo prima che lo riporti da Bruto in cambio dei tre sacchi d'oro. Più tardi, la misteriosa ragazza condivide con Xena la sua conoscenza delle arti marziali fino al giorno in cui Cesare torna sulla sua galea. Xena lo riceve come ospite, ma il governatore romano la inganna e prende il comando della galea. L'arrogante e spietato romano fa crocifiggere Xena e i suoi uomini e, prima di tornare a Roma, ordina di spezzarle le gambe.
Mentre Olimpia, esausta, continua a lottare per portare Xena attraverso un passo di montagna coperto di neve, la Principessa Guerriera delirante sogna la sua liberazione dalla croce da parte della misteriosa ragazza, che la porta da un guaritore chiamato Nestore (Nathaniel Lees), lo stesso uomo da cui è diretta Olimpia. Nestore cura la ferita di Olimpia, insistendo che Xena sta combattendo per guarire. Nei suoi sogni, Xena rivive la battaglia in cui la misteriosa ragazza sacrificò la sua stessa vita per salvare Xena quando dei soldati romani invasero la casa di Nestore. In quel momento, la morte della ragazza aziona la furia di Xena, liberando in lei tutto l'odio che l'ha fatta diventare una spietata guerriera. Ora, mentre Nestore dichiara Xena morta e Olimpia piange sul corpo della sua amica, lo spirito di Xena si ritrova appeso ad una croce in uno strano luogo, in cui incontra nuovamente la misteriosa ragazza, il cui nome è M'Lila. M'Lila dice a Xena di smettere di sentirsi in colpa per il suo passato e di accettare il suo destino.


Per questa guida si ringrazia:
www.xenamedia.too.it