Marcello  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :02.03.2005
La puntata si apre con Hurley e Jin che lavorano alla zattera. Sulla scena arriva Jack e Micheal si rivolge a lui chiedendogli aiuto: sulla zattera, avranno bisogno di qualcosa per comunicare.
Hurley si ricorda della batteria della donna francese. Jack va da Sayid ma quest’ultimo non sembra felice dell’idea che gli altri hanno avuto. Jack gli chiede di dirgli solo come arrivare in quel luogo, poi andrà lui. L’iracheno ribatte dicendo di aver raggiunto il rifugio incosciente, trasportato dalla donna francese e che quando era scappato era disorientato, per cui non sa come ritrovare il posto. Hurley insinua che l’uomo non voglia farlo, non che non sappia farlo. Jack suggerisce allora che forse le mappe possono aiutare. Sayid, sempre più contrariato, afferma che le mappe sono solo il frutto della mente malata di Rousseau. Hurley intanto prende in mano le carte. Su uno dei fogli sono indicati più volte i numeri 4 8 15 16 23 42. Questi numeri sembrano attirare in particolar modo la sua attenzione.

Flashback: Hurley è a casa della madre in America. La donna lo rimprovera ma lui non le presta attenzione. Alla televisione stanno estraendo i numeri vincenti del lotto. I numeri sono gli stessi che ha giocato Hurley: 4 8 15 16 23 42. L’annunciatrice spiega che la vincita sarà alta: è da 16 settimane che nessuno vince. Hurley sviene.

La scena torna all’isola. È notte, Hurley si reca da Sayid e lo sveglia chiedendogli delle carte e dei numeri scritti su di esse. Sayid dice che all’inizio pensava fossero coordinate ma adesso ne dubita. Hurley gli chiede come ha trovato il filo che l’ha condotto da Rousseau. Sayid è contrariato e non capisce lo strano atteggiamento del’uomo.

Flashback: dopo la vincita i giornalisti intervistano Hurley con la sua famiglia ma proprio in quel momento il nonno si accascia a terra e muore.

La scena torna sull’isola. Hurley si approvvigiona di acqua alla fonte, Charlie lo sorprende e lui si giustifica dicendo che vuole andare da solo a cercare nuovi posti per pescare; quando poi dallo suo zaino cade una quantità enorme di bottiglie Hurley asserisce di essere un ragazzo grosso e di disidratarsi facilmente…
Locke intanto raggiunge Claire sulla spiaggia e le chiede se può aiutarlo nella costruzione di un oggetto. Claire accetta.
La scena si sposta nuovamente. Un Sayid infuriato si scontra con Jack chiedendogli dove sono le mappe e accusandolo di aver mandato Hurley a rubargliele, ma ben presto capisce che Jack non ne sa niente e che Hurley ha fatto tutto da solo. Decidono di andare a cercarlo. Shannon si mostra preoccupata per la partenza di Sayid, che la rassicura dicendole che andrà tutto bene.

Flashback: Hurley su un pick up giallo dice alla madre che vuole farle una sorpresa; mentre parlano veniamo a conoscenza di tutte le disgrazie che hanno colpito la loro famiglia in quel periodo.
Hurley avanza l’ipotesi che la vincita sia maledetta, la madre si arrabbia dicendogli che i cattolici non devono credere nelle maledizioni.
Hurley fa scendere la madre davanti alla nuova casa, la sorpresa che voleva farle, ma scendendo dalla macchina la donna si rompe una caviglia, nel frattempo la casa sta andando in fiamme. Improvvisamente arriva una pattuglia di polizia che vuole arrestare Hurley.

La scena torna per qualche istante sull’isola dove vediamo Hurley trovare il filo che aveva condotto Sayid al luogo della trappola della donna francese.

Flashback: Hurley parla con il suo consulente finanziario che gli spiega l’andamento delle sue attività e dice che è assurdo che l’abbiano scambiato per un trafficante di droga. Hurley accenna alla sua sfortuna ma il consulente finanziario, come la madre, non gli crede. Quest’ultimo chiede a Hurley come ha trovato i numeri. Hurley ci pensa e sembra avere un’illuminazione: sono i numeri ad essere maledetti. Il consulente lo prende in giro; nello stesso istante un uomo dietro di loro precipita nel vuoto…

Ritorniamo all’isola dove vediamo Jin e Micheal al lavoro nella costruzione della zattera, Sawyer legge disturbato dal rumore e Sun li guarda non vista con Kate e si chiede se Jin partirà con la zattera una volta finita.
Hurley seguendo il filo arriva a una trappola che però ha già fatto una vittima: un cinghiale. Sollevato si muove per andare avanti ma il suo piede finisce su qualcosa che scatta. Sayid arriva giusto in tempo per dirgli di non muoversi e gli indica la rudimentale arma fatta di spuntoni di legno che piomberà su di lui se toglierà il peso dal meccanismo.
Hurley dice che ce la farà, gli altri tentano di convincerlo a non muoversi ma lui non ascolta e fortunatamente riesce a buttarsi a terra prima che l’arma lo colpisca. Hurley vuole proseguire, Sayid ancora contrariato, afferma che, se proprio devono proseguire, sarà lui a prendere il comando.

Flashback: ci troviamo in un ospedale. Hurley insiste alla reception per farsi dire dove trovare un uomo di nome Leonard ( Lenny) di cui non sa il cognome. Nel frattempo arriva un dottore che lo riconosce, gli chiede come mai è tornato e poi lo conduce da Leonard. Ci troviamo in ospedale psichiatrico. Leonard gioca da solo a forza quattro ripetendo all’infinito i numeri : 4 8 15 16 23 42. Hurley gli chiede cosa significano, e se sono proprio quei numeri ad averlo fatto impazzire. Poi gli racconta di aver usato i numeri per vincere la lotteria. Queste parole “risvegliano” Leonard che si agita dicendo a Hurley che non doveva usare quei numeri, così “non si fermerà mai”. Un infermiere cerca di trascinare via Leonard che si agita urlando. Hurley ha ancora tempo di chiedergli da dove arrivano i numeri. Leonard dice che è stato un certo Sam Tonney a sentirli, un uomo che sta a Kalgoorlie, in Australia.

Ritorniamo sull’isola. Il filo che il gruppetto, composto da Sayid, Jack, Charlie e Hurley, sta seguendo a un certo punto si inserisce nel terreno. Charlie nel frattempo scopre l’esistenza di un ponte di legno su cui Hurley si avventura.. Tutti trattengono il fiato…il ponte reggerà? Hurley ce la fa e Charlie lo imita,ma quando sta per raggiungere la meta il ponte cede. Hurley riesce a afferrarlo. Jack dice di aspettare che lui e Sayid trovino un modo per raggiungerli. Hurley gli dice di restare pure li… Charlie lo zittisce dicendogli di ascoltare Jack e di smetterla di agire come un “maledetto lunatico”.

Flashback: una casa nel nulla, intorno il deserto. Hurley bussa e una donna apre. L’uomo chiede se la casa è di Sam Tonney, la donna gli spiega che è morto da 4 anni. Hurley le domanda allora se il marito lavorava con Leonard Simms e lei risponde che i due lavoravano insieme per la marina americana. Hurley accenna al fatto che Tonney avesse sentito qualcosa… La donna chiede se vuol sapere dei numeri ed inizia a raccontare.
Il marito e Leonard erano stati assegnati ad una stazione d’ascolto per monitorare le trasmissioni radio nel Pacifico, un lavoro noioso, niente da fare se non restare fermi in ascolto, notte dopo notte. Poi una notte, 16 anni prima, i due uomini avevano sentito qualcosa: una voce che ripeteva quei numeri all’infinito…
Successivamente Tooney aveva usato i numeri per vincere dei soldi in un gioco che proseguiva da 40 anni senza un vincitore. Da quel momento erano iniziate le disgrazie, che l’uomo teneva costantemente registrate. I coniugi si erano trasferiti lontano da tutto nella speranza che tutto ciò finisse ma l’unica cosa che aveva fermato quella serie di eventi era stata la decisione dell’uomo di uccidersi.
Hurley le confida di essere toccato dalla stessa maledizione, la donna contrariata afferma che non c’è nessuna maledizione, ancora una volta Hurley non viene creduto.

Sull’isola Locke e Claire stanno costruendo il misterioso oggetto, la ragazza suppone sia una trappola per cacciare e si dimostra grata a Locke per averle dato qualcosa da fare.
Sayid accompagnato da Jack arriva in un luogo che gli sembra familiare. I due calpestano qualcosa: si tratta di una mina il cui scoppio rivela loro il luogo dove dimorava la donna francese, ma lei sembra essersene andata portandosi via tutto.

Charlie e Hurley cercano Sayid e Jack. Charlie si lamenta con Hurley chiedendogli se ha una vaga idea di dove stanno andando e gli fa notare il cambio improvviso che il suo comportamento ha subito.
Hurley si inalbera dicendo di non essere pazzo, dice di avere le sue ragioni. Charlie vuole saperle ma come l’altro inizia a raccontare qualcuno incomincia a sparare.
I due corrono via e Hurley si trova faccia a faccia con Rousseau che gli punta contro il fucile. Il ragazzo le fa vedere il foglietto con i numeri e le chiede cosa significano. Rousseau non lo sa.
Hurley si agita: può sopportare il “mostro” che si muove nella foresta, il fatto che nessuno li stia cercando, ma ha bisogno di risposte!
La donna allora abbassa il fucile e racconta. La loro nave ricevette una trasmissione radio: una voce che ripeteva quei numeri all’infinito; cambiarono rotta per investigare. Dopo il naufragio il team continuò a cercare la sorgente della trasmissione. Ci vollero settimane prima che trovassero la torre radiche si trova sulla roccia nera.
Alcuni continuarono a cercare il significato di quei numeri mentre gli altri continuarono ad attendere i soccorsi. Poi arrivò “ la malattia”…Quando il team scomparve Rousseau cambiò il messaggio sostituendolo con quello che il gruppo di naufraghi ha sentito una volta arrivati sull’isola.
Hurley chiede a Rousseau se lei ha mai trovato il significato dei numeri, le chiede cosa gli dà potere. Lei è stupita. Lui spiega che sono maledetti. Rosseau riflette: i numeri sono ciò che l’hanno portata lì e da quel momento ha perso tutto, tutti quelli a cui teneva. È vero… sono maledetti.
Hurley è sollevato: per la prima volta qualcuno lo capisce e crede nella maledizione dei numeri. Abbraccia Rousseau.

Jack e Sayid rovistano tra le cose di Rousseau quando arriva Charlie raccontando degli spari e della scomparsa di Hurley. Stanno per andare a cercalo quando il ragazzo spunta dal nulla mostrando agli altri la batteria che cercavano. I quattro tornano alla base e Sayid consegna la batteria a Micheal.
Locke e Claire parlano del bambino, lei gli confessa che voleva darlo in adozione e aggiunge anche che quel giorno è il suo compleanno. Claire vuole sapere cosa stanno costruendo, Locke mostra il lavoro finito: è una culla.
Charlie va da Hurley e gli chiede di spiegargli i motivi della sua ricerca, Hurley cerca di spiegargli ma per l’ennesima volta non viene capito, Charlie pensa lo stia prendendo in giro e se ne va.
Nell’ultima scena viene inquadrato il portellone trovato da Locke e Boone, su di esso sono incisi i numeri: 4 8 15 16 23 42…

Guest Star:
Michael Adamshick (ispettore lotteria), Archie Ahuna (Tito), Ron Bottitta (Leonard), Derrick Bulatao (Diego), Mira Furlan (Danielle Russeau), Achilles Gacis (guardia), Lillian Hurst (Carmen Reyes), Ron Marasco (Ken Halperin), Joy Minaai (repoter), Brittany Perrineau (ragazza del lotto), Maya Pruett (infermiera), Dann Seki (Dr. Curtis), Jayne Taini (Martha)

Per questa guida si ringrazia:
Lost Life - http://www.lostlife.altervista.org/