Marcello  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :02.05.2020
La puntata inizia con l'occhio del Jin che si apre, e una panoramica sull’ormai conosciuto paesaggio dell’isola. Si alza, guardandosi attorno... cercando qualcosa.

Flashback: Jin alza lo sguardo verso un uomo più anziano, seduto dietro una scrivania. Jin è nervoso, nel suo più bel vestito, mentre attende che l’altro dica qualcosa. L’uomo infine parla: “Perché desidera sposare mia figlia?” Jin, con sincerità, risponde che Sun è il suo sogno e che, pur di avere il permesso di sposarla, farà qualsiasi cosa gli venga richiesta. Il padre di Sun si convince e porge la mano al futuro suocero; la felicità sul volto di Jin è palese.

Jin individua sua moglie che si sta incamminando verso l’acqua per fare una nuotata, in bikini. Corre immediatamente verso di lei chiedendole di coprirsi con il pareo. Mentre vediamo Sun rifiutarsi ci accorgiamo che la discussione sta avvenendo davanti a tutti, e Michael decide di intervenire. Jin sta coprendo a forza sua moglie quando Michael si mette tra i due e chiede a Jin di toglierle le mani di dosso. La reazione non è quella sperata, infatti viene schiaffeggiato da Sun, che prende il marito per mano e lo conduce via, lasciando Michael senza parole. Alle caverne, Jin chiede alla moglie cosa sta succedendo tra lei e Michael, esprimendole il suo disappunto.

Flashback: è il giorno delle nozze e Sun sta indossando il suo abito mentre chiacchiera con le sue damigelle. Qualcuno bussa alla porta, e vediamo Jin entrare, splendente nel suo smoking. Le damigelle escono per lasciare un po’ di privacy ai due futuri sposi. Sun confessa che avrebbe tanto voluto che il padre di Jin fosse ancora vivo, in modo che potesse assistere alle nozze, ma Jin la rassicura che, ovunque egli sia, è sicuro che è fiero di lui. È un bellissimo momento, per loro, ma Sun vorrebbe poter andare in viaggio di nozze, cosa che non possono fare a causa degli impegni che Jin ha ricevuto dal suocero. Alla conclusione della formazione in azienda, tra sei mesi, avranno la luna di miele che hanno sempre sognato. Jin vuole dimostrare al suocero di essere degno di lei.

Di nuovo l’isola. Sun va da Michael per chiedergli scusa e spiegargli che l’ha schiaffeggiato per proteggerlo da Jin: “Non sai di cosa è capace”. Ma è un problema suo, non di Michael. Tutto quello che lui vuole è finire il prima possibile la zattera per prendere suo figlio e portarlo via da quell’isola.
Jin intanto sta sfogando la sua rabbia giocando a golf. Hurley si avvicina e per rompere il ghiaccio e gli chiede se ha voglia di andare a pesca, ma Jin non è interessato. Shannon intanto sta aiutando Sayid a costruire la zattera, tra di loro sta nascendo qualcosa, è innegabile.

Michael e Walt stanno lavorando alla zattera, con Vincent al loro fianco. Michael parla al figlio della bellezza di New York con i suoi magnifici edifici, ma Walt lo interrompe chiedendogli se può andare a giocare con il cane. Appena corrono via, Jack si avvicina a Michael, e lo mette al corrente delle voci che circolano su chi partirà con la zattera con Michael e Walt. Michael spiega che la zattera è costruita per quattro persone, e che attualmente è rimasto solo un posto. Jack allora chiede chi è il terzo passeggero e Sawyer si avvicina e consegna il cavo che ha usato per “comprare un biglietto” sulla zattera.

È notte. Kate e Sun stanno parlando vicino al fuoco. Kate chiede alla donna perché si lascia trattare così male da suo marito. Sun le risponde che non è sempre stato così, che prima l’amava in modo diverso. Ma prima che possano continuare il discorso, vengono interrotte dalla improvvisa confusione sulla spiaggia. Quando si avvicinano alla scena, trovano la zattera quasi completamente inghiottita dalle fiamme. La maggior parte dei naufraghi tenta di fermare il fuoco con la sabbia, ma ormai tutto è inutile. Michael si volta verso Sun e chiede: “Lui dov’è?”

Michael è furioso, Jack e Kate cercano di calmarlo, cercandogli di fargli capire che non sono sicuri che sia stato Jin ad incendiare la zattera. Ma Michael non vuole sentire nulla. Tutti hanno visto cos’è successo sulla spiaggia quella mattina. Solo Walt riesce a calmare il padre ed allontanarlo dal fuoco, mentre Sun corre via per cercare suo marito.

Lo trova alle caverne, con “il kit di pronto soccorso” di Jack. Ha delle scottature alle mani. Sun guarda devastata il marito, e cerca di spiegargli che Michael stava cercando di portarli via da quell’isola. Il semplice menzionare il nome di Michael basta a far ribollire il sangue a Jin, che se ne va’.

Flashback: siamo nello stesso ufficio dove Jin riceve il permesso di sposare Sun. Ma l’atmosfera è totalmente diversa. Vediamo Jin chiedere scusa al suocero, ma viene interrotto prima di poter finire. Non è stato chiamato per essere ripreso, ma per essere promosso ad Assistente Personale del suocero. Ed il suo primo incarico è visitare il segretario per la sicurezza ambientale e consegnare un messaggio del suocero “Sono molto dispiaciuto”. Jin è confuso, ma accetta immediatamente gli ordini. Siamo a casa del segretario per la sicurezza ambientale e Jin riferisce il messaggio. Il segretario è visibilmente sollevato, e riferisce di essere dispiaciuto di aver deluso il sig. Paik, ed offre a Jin il cane della figlia come offerta di pace.

Siamo di nuovo sull’isola, Sayid va da Boone per metterlo al corrente di quello che sta accadendo tra lui e Shannon. Boone non dà esattamente la sua benedizione (non che Sayid la stesse chiedendo), ma lo avverte che sua sorella ha il vizio di usare le persone per prendere cioè che vuole e poi lasciarle.

La mattina dopo Jin si sveglia in mezzo alla giungla. Si avvicina al fiume per tentare di alleviare il dolore alle sue mani bruciate, quando Sawyer si avvicina, lo colpisce con un calcio incolpandolo di avergli rovinato i piani di fuga dall’isola.
Sulla spiaggia, Sayid dice a Shannon che sta pensando che il loro rapporto non può funzionare. Shannon è confusa, ma improvvisamente capisce il problema: “Hai parlato con mio fratello?” e si allontana per cercarlo. Trova Locke che sta preparando qualcosa da mangiare e chiede di dire a suoi fratello di restare fuori dai suoi affari. Locke le dà un consiglio: “Tutti hanno ottenuto una vita nuova su quest'isola, Shannon. Forse è ora di cominciare la tua.”

Flashback: Sun sta conducendo Jin bendato davanti alla loro tavola, apparecchiata per la cena in modo spettacolare. Finalmente hanno il piacere di cenare da soli. Ma il cellulare di Jin squilla. Ma sembra che lui stasera non voglia rispondere. Sun è così sorpresa che non riesce quasi a crederci. Ma vengono interrotti dal suono del telefono di casa, ed entrambi sanno che la loro cena è finita.

Jin è di nuovo nell’ufficio del sig. Paik. Il suocero è furioso, visto che Jin è incapace di consegnare un semplice messaggio. La fabbrica di automobili è stata chiusa e il sig. Paik sta perdendo un sacco di soldi. Jin deve tornare a casa del segretario, immediatamente. Ci andrà col suo socio, che gli mostrerà come si consegna un messaggio.
Nell’auto, qualunque dubbio sul significato delle parole del suocero viene chiarito quando il socio del sig. Paik indossa dei guanti e attacca il silenziatore alla pistola. Dice a Jin di tenere l’automobile accesa, e che sarà fuori in meno di due minuti. Ma quando Jin entra in casa e vede la figlia del segretario gli risparmia la vita.

Quando Jin ritorna a casa vediamo la scena che abbiamo visto nell’episodio 104, ma questa volta dalla prospettiva opposta. Jin corre in bagno, e cerca disperatamente di lavarsi il sangue dalle mani. Quando sua moglie gli chiede cos’è successo, gli dice che ha svolto un lavoro per il suocero. E che fa ciò che lui gli chiede. Sun lo schiaffeggia ed esce dal bagno urlandogli tutto il suo disgusto. Jin si guarda allo specchio, tentando di riconoscere l’uomo che era una volta ed abbassa finalmente la guardia: le lacrime cominciano a cadere.

Sull’isola, Sawyer porta Jin sulla spiaggia. Michael accorre per sfogare la sua rabbia sull’uomo, quando viene fermato da Jack e Hurley, che cercano con molti sforzi di tenerlo fermo. Il gruppo intero di naufraghi si riunisce attorno alla scena. Jin guarda sua moglie e le dice qualcosa in coreano. Michael pensa che stia parlando di lui, sfugge al controllo di Jack e Hurley e lo colpisce al volto con un pugno. Jin si rialza e questa volta parla in coreano, ma rivolto a Michael, che lo colpisce di nuovo. Quando Michael sta per colpire per la terza volta Jin, Sun urla di fermarsi… in inglese. La donna spiega al gruppo che Jin non ha dato fuoco alla zattera, ma si è procurato le scottature alle mani tentando di spegnere il fuoco. E spiega che suo marito è molte cose, ma non è un bugiardo. Ma il gruppo non le crede. È Locke che finalmente ha le risposte ai dubbi di tutti. È quello che molti di loro pensavano ma avevano paura di ammettere: non sono le uniche persone sull’isola. Il gruppo si separa, Sun cerca di avvicinarsi al marito per abbracciarlo, ma lui se ne va lasciandola sola.

Michael è vicino alle macerie irrecuperabili della zattera, dopo un attimo di sconforto, si avvicina al figlio promettendogli un'altra zattera, migliore della precedente. E Walt si offre di aiutarlo. Siamo alle caverne, Sun trova Jin mentre sta raccogliendo le sue cose, sa che il marito è sbalordito dal fatto che Sun sappia parlare inglese, e cerca di spiegargli le sue ragioni dichiarando, inoltre, di voler ricominciare da capo con lui.

Flashback: un villaggio di pescatori. Jin esce dalla sua automobile e si avvicina ad una piccola barca da pesca. Quando il passeggero si gira per guardare Jin, ci accorgiamo che è suo padre. Non è morto, Jin ha sempre mentito perché si vergognava di lui e delle sue umili origini. Jin gli chiede perdono e i due finalmente parlano per la prima volta dopo anni. Jin confessa di odiare l’uomo che è diventato, ma non può dire la verità al padre. Gli viene dato un consiglio: partire, con la donna che ama; andarsene e ricominciare una nuova vita, quella che ha sempre sognato.

Di nuovo l’isola. Jin non vuole ascoltare sua moglie: è tardi ormai per ricominciare. Se ne va, lasciando Sun in lacrime.
Quella sera, Shannon si avvicina a Sayid, davanti al fuoco e lo bacia. Tutti hanno una nuova vita sull’isola e lei ha intenzione di cominciare proprio ora.

Alle caverne, Locke si siede a giocare a backgammon con Walt. “Walt, perché hai bruciato la zattera?” Il bambino non nega e guarda Locke negli occhi e risponde sinceramente: ha girato un sacco di posti, nella sua vita. E gli piace stare lì, sull’isola. Locke gli promette che non dirà a nessuno quello che gli è stato riferito.

La mattina dopo, Michael ricomincia a costruire una nuova zattera. E una persona inaspettata lo aiuta: Jin si avvicina con un carico di bambù appena tagliati. “La barca”, dice. Ed insieme ricominciano.

Guest Star:
Byron Chung (Mr. Paik), Chil Kong (uomo in bianco), Kiya Lee (moglie di Byung), Angelica Perreira (figlia di Byung), Tess Young (migliore amica di Jin), Joey Yu (Byung Han), John Shin (padre di Jin), John Choi (maggiordomo)

Per questa guida si ringrazia:
Lost Life - http://www.lostlife.altervista.org/


NOTE / CURIOSITA'
  • Damien Rice - Delicate