Marcello  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :12.01.2005
L’episodio si apre con Boone che osserva in cagnesco Sayid che parla con Shannon. Viene interrotto da Hurley che gli domanda come mai lui e Locke non abbiano più cacciato cinghiali. Boone risponde offeso che non è facile cacciare, ma Hurley incalza ricordandogli che tutti hanno bisogno di proteine.

Flashback: un club esclusivo di tennis, Boone, accompagnato da un’amica, esce dal campo e riceve una telefonata sul cellulare. È Shannon, sentiamo la sua voce rotta dal pianto e grida di sottofondo; chiede aiuto al fratello, chiede che lui la vada a prendere… a Sydney.

Torniamo sull’isola dove un infuriato Boone dice a Sayid di lasciar stare sua sorella. Sayid non sembra per niente spaventato dalla minaccia. L’aria è tesissima ma Locke richiama Boone: hanno del lavoro da completare. Una volta soli nella giungla, Locke suggerisce a Boone di non inimicarsi Sayid: la sua amicizia gli potrà essere utile in futuro. La cosa più importante al momento è tornare alla botola.

Altrove Hurley, evidentemente in pena, chiede a Jack qualcosa per il mal di stomaco. Dopo alcune domande mediche scopriamo che Hurley ha mangiato solo frutta per una settimana e che la cosa sta avendo delle conseguenze. C’è bisogno di proteine ma da molto tempo non viene cacciato un cinghiale. Jack suggerisce di andare da Jin a chiedere un po’ di pesce. Hurley spiega che probabilmente Jin ce l’ha con lui per aver rifiutato il pesce il giorno dell’incidente aereo. Più tardi Jack racconta a Kate la storia e Kate gli suggerisce la possibilità che Locke non stia cacciando di proposito.

Nel frattempo nella giungla, Locke e Boone contemplano la botola meditando sul modo di aprirla.

Flashback: una casa in Australia. Boone suona alla porta e apre il fidanzato di Shannon, Brian. Boone entra in casa e cerca la sorella che sopraggiunge poco dopo con sguardo sorpreso. Boone le ricorda di essere lì per via della telefonata, ma la sorella gli chiede di andar via. Mentre Brian le dà le spalle, la biondina scosta i capelli rivelando un vistoso livido e richiamando l’attenzione di Boone sul suo bisogno di aiuto.

Torniamo alla spiaggia: un disperato Hurley ha deciso di andare da Jin. Gli chiede di insegnargli a pescare ma, chiaramente, Jin non capisce quello che il ragazzo sta dicendo. Hurley segue Jin che si avvia verso il mare.

Alla botola, Boone cerca di convincere Locke a rivelare questo segreto a tutti. Almeno a Shannon. Locke gli risponde che la ragazza non è ancora pronta a saperlo e che dirglielo creerebbe problemi. Boone insiste e dice che confesserà tutto alla sorella non appena tornati alla spiaggia. Locke argomenta che Shannon ha troppa influenza sulle decisioni di Boone, ma la scelta è comunque sua. Boone si alza per andar via ma Locke lo colpisce alla testa, di spalle, facendolo svenire.

Boone si risveglia e si ritrova legato ad un tronco. Locke è seduto di fronte e sta maneggiando una mistura dentro un guscio di noce di cocco. Boone lo prega di liberarlo ma Locke rifiuta e si avvicina per spargere l’unguento sulla ferita aperta del ragazzo. Lo informa che lo lascerà solo, con un coltello piantato a terra ma troppo lontano perché Boone possa afferrarlo per liberarsi. Solo una motivazione forte, lo informa Locke, gli farà raggiungere il coltello.

Flashback: Boone si trova in una stazione di polizia australiana. Il ragazzo tenta di sporgere denuncia contro Brian e nel farlo ci rivela elementi interessanti: Shannon e Boone non sono consanguinei. La madre di lui ha sposato il padre di lei quando i due erano bambini. La polizia non gli è di aiuto ma, dietro di lui, vediamo Sawyer che viene portato via ammanettato. Boone decide di cambiare piano e si reca al porto da Brian. L’uomo sostiene di amare Shannon ma quando Boone gli propone di quantificare in denaro il suo amore, l’uomo accetta 50.000 dollari per sparire dalla vita della ragazza.

Sull’isola troviamo Kate che lavora con Sun in un piccolo orticello creato da quest’ultima. Kate si confida con la donna pensando di non essere capita. Quando dice qualcosa di divertente, Sun sorride e Kate si rende conto che la donna parla inglese. Sun la prega di non rivelarlo a nessuno.

Alla spiaggia vediamo un buffissimo Hurley che tenta di copiare tutti i movimenti di Jin e imparare così a pescare da solo. Frustrato dagli scarsi risultati, lancia la rete e fa per andarsene quando calpesta un riccio di mare e cade a terra dolorante. Jin lo aiuta ad alzarsi e a sedersi più lontano dall’acqua. Hurley prega il coreano di urinargli sul piede per evitare infezioni (la scena è esilarante). Jin, nonostante la barriera linguistica, capisce ma rifiuta categoricamente.

Nella giungla Boone si dibatte cercando di liberarsi, ma è impossibile raggiungere il coltello. Improvvisamente sente la voce di Shannon che grida aiuto. Boone le chiede aiuto, è legato, ma la sorella risponde che anche lei è legata. In tutto ciò, pare sia tornato il mostro… che chiaramente viene verso di loro. Con questa spinta a salvare Shannon, Boone riesce a contorcersi e a raggiungere il coltello per liberarsi. Il ragazzo corre verso le grida di Shannon, la trova e la slega. Non c’è un secondo da perdere: il mostro è vicinissimo e i due corrono come pazzi. Raggiungono una mangrovia e si nascondono tra i rami sperando di salvarsi.

Flashback: stessa casa di prima in Australia. Boone arriva per prendere Shannon. La ragazza ha però uno sguardo colpevole. L’arrivo di Brian ci fa capire che Boone è stato fregato e che i due avevano architettato insieme un piano per spillare soldi alla madre del ragazzo. Boone è umiliato e nella foga prende a pugni Brian che va via sconfitto.

Tornati alla giungla, sembra che il mostro sia sparito. Boone e Shannon escono dal nascondiglio e lui gli racconta della botola.

Jack e Charlie parlano mentre accendono un fuoco. Jack gli chiede cosa pensi di Locke e Charlie risponde che Locke è l’unico sull’isola a cui affiderebbe la sua vita.

Kate e Sun continuano a parlare e Kate chiede alla donna perché non vuole rivelare il suo segreto al marito. Sun risponde: “perché lo amo” e prosegue chiedendo a Kate se lei abbia mai mentito all’uomo che ama. Kate non risponde…

All’accampamento Hurley sta raccontando le sue sventure a Michael, quando arriva Jin e gli consegna un pesce. Pur non parlando inglese, Jin ha compreso lo sforzo di Hurley e gli dà una ricompensa.

Nella giungla Boone e Shannon vengono di nuovo inseguiti dal mostro. Stavolta non sono abbastanza veloci e Shannon viene catturata mentre Boone urla disperato.

Flashback: la camera dell’hotel dove Boone risiede a Sydney. Bussano alla porta mentre lui prepara la valigia: è Shannon. Racconta che Brian è scappato con i soldi e che lei non sa dove andare. Poi avanza verso Boone dicendogli che sapeva che lui avrebbe portato i soldi perché sa che lui è innamorato di lei. Lo è sempre stato. Boone le dice che è ubriaca e pazza. Ma Shannon gli si avvicina lentamente e il ragazzo cede ad un bacio appassionato. La mattina seguente Shannon si mostra fredda e dice a Boone che vuole che le cose tornino come prima, non rispettando i suoi sentimenti.

Torniamo nella giungla dove Boone cerca disperatamente la sorella. La trova riversa a terra e devastata da ferite. È troppo tardi: Boone piange disperato mentre lei si spegne tra le sue braccia.

Più tardi, tornando verso l’accampamento, incontra Locke e lo aggredisce dandogliela colpa della morte di Shannon. Quando Boone gli racconta che Shannon è morta tra le sue braccia, Locke gli chiede perché non ci sia traccia di sangue sui suoi vestiti. E infatti non ce n’è traccia. Boone non si capacita e improvvisamente spunta la sorella, viva e vegeta, che sta chiacchierando amabilmente con Sayid. Locke spiega che l’unguento applicato sulla ferita era allucinogeno ma gli ha lasciato la possibilità di avere una sua visione. Locke chiede a Boone come si sia sentito alla morte di Shannon e lui non può che ammettere di essersi sentito sollevato. Finalmente Boone è riuscito a lasciar andare la sorella e Locke ne è soddisfatto. Lo invita a seguirlo e il ragazzo, dopo un’ultima occhiata a Shannon, segue il suo maestro nella giungla.

Guest Star:
Adam Leadbeater (Malcom), Charles Mesure (Brian), Kelly Rice (Nicole)

Per questa guida si ringrazia:
Lost Life - http://www.lostlife.altervista.org/