ADProperant  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :19.10.2009
Scritto da :Rob Fresco
Diretto da :Jim Chory
Quando Hiro si sveglia si trova in ospedale dove Peter gli sta comunicando l'esito dei dottori ovvero che Hiro sta morendo. Hiro ammette che è vero e che ha un tumore cerebrale. Peter crede è un segno che Hiro sia venuto da lui, perchè in passato ha avuto a che fare con persone come lui e sa come aiutarlo ad affrontare la morte. Hiro invece crede che sia stato il destino ha mandarlo in diversi posti e periodi per rimediare agli errori, e pensa che si trovi lì per sistemare un problema nella vita di Peter. Peter però non ha nessun problema e pensa che sia il contrario: lui deve aiutare l'amico giapponese, così assorbe il potere di Hiro e siprepara a partire.

In quel momento Emma raggiunge la stanza e chiede a Peter se fosse stato lui ad aver mandato il violoncello nel suo appartamento, inoltre è convinta che nella sua abilità ci sia qualcosa di sbagliato. Peter però non può parlare con lei, deve prima salvare l'amico. Suggerisce a Emma di parlare con Hiro, che sa tutto sulle diverse abilità, poi svanisce.


Lydia e Samuel guardano Sylar e discutono sulle voci che circolavano su di lui: ovvero che fosse il più potente tra di loro. Lydia accenna al fatto che forse ci sono due parti in guerra tra loro all'interno di Syler. Samuel va nella roulette dove il suo ospite sta dormendo e bussa per ottenere la sua attenzione. Lo chiama col nome di "Sylar" ma questo non lo riconosce, spiegando che la polizia lo ha chiamato Gabriel. Samuel suggerisce che c'è stato un grande danno in lui, e che si trova lì per guarire. Chiede a Sylar di camminare con lui e vedere se i suoi ricordi torneranno, ma prima gli chiede di fare un respiro profondo e vedere qual è il primo nome che gli viene in mente. Sylar risponde con "Chiamami Nathan".


Mentre camminano tra le giostre, Samuel parla con Sylar dei suoi grandi poteri. Ma Sylar, che ricorda di aver usato la telecinesi, chiede se c'è di sbagliato in lui. Samuel spiega che tutti i componenti della sua famiglia (il luna park) hanno dei poteri, e gli presenta Teddy che può far apparire e scomparire gli oggetti. Poi Samuel chiama Lydia e le chiede di mostrare a Sylar tutto il luna park. Quando Sylar prende la sua mano, lui ricorda di aver stretto molte mani, immaginando di essere stato un politico o qualcos'altro.


Claire porta la biancheria nell'appartamento del padre e gli chiede come sta andando la sua ricerca per un nuovo lavoro. Noah ammette che non sta andando bene. Lei allora gli suggerisce di provare a fare del volontariato, ma sono interrotti dal rumore di Peter si teletrasporta erroneamente nel bagno.


Samuel ha fatto consegnare a Edgar dei biglietti d'ingresso al Capitano Lubbock dell Dipartimento di Polizia di Baltimora. Dice che i ricordi di Sylar stanno ritornando ma che qualcosa sta andando storto, perciò vuole riavviare il "vero" Sylar.

Peter racconta che Hiro sta morendo e spera che Noah può localizzare qualcuno con dei poteri curativi. Claire suggerisce di usare il suo sangue ma Noah puntualizza che un tumore cerebrale è tessuto vivente e il suo potere accelererebbe solo il progresso del tumore. Noah apre i suoi file della vecchia Compagnia e trova informazioni su Jeremy Greer, che ha il potere di curare. Vive a Cainan, in Georgia. Peter tocca Noah e si teletrasportano entrambi in Georgia.


Lydia spiega a Sylar che Joseph creò, all'interno della loro comunità, la tradizione di fare dei lavori manuali al mattino. Edgar nota che i due stanno parlando e si avvicina a Sylar e gli lancia dei coltelli superveloci verso la pala che l'uomo sta usando per lavorare. Sylar risponde telecineticamente rilanciando indietro i coltelli su un palo dietro a Edgar, e poi lo spinge dentro una carriola di cemento.


Samuel li interrompe e porta con se Sylar per una passeggiata. Quando Sylar vede degli aerei, ricorda di essere stato un pilota dell'Air Force, e la sua faccia si trasforma brevemente in quella di Nathan. Quando Samuel realizza che i ricordi di Sylar stanno lentamente ritornando chiama un altro giostraio, Damien dal potere di ripristinare i ricordi. Chiede a Damien di portare Sylar nella Sala degli Specchi.


Emma va a parlare con Hiro ma per chiedere come disattivare il suo potere. Hiro insiste nel spiegarle che la manifestazione di un potere è una cosa meravigliosa e che gli eroi devono rispondere alla chiamata. Emma risponde che è sorda e che non può ascoltare la chiamata, e Hiro si chiede se lui è lì per aiutarla. Lui quindi le spiega che il potere è una parte di lei, ma Emma si gira ed esce.


A Cainan, Peter e Noah trovano la casa di Jeremy e scoprono che le piante del giardino sono tutte morte. Noah spiega che Jeremy avrà gli molte domande sulla sua abilità. La Compagnia gli ha cancellato la memoria dopo averlo esaminato. Mentre sono sul portico vedono un uccello morto in una gabbia e sentono odore di morte. Entrando in casa trovano i corpi dei genitori di Jeremy, seduti sulle sedie, morti anch'essi. Noah ricorda il caso di una donna cinese che poteva guarire ma poteva anche togliere la vita. Dal piano superiore Jeremy spara a Noah e a Peter con un fucile a pompa e loro cercano di ripararsi.


Damien porta Sylar al centro della Sala degli Specchi. Tocca la testa di Sylar e si concentra per un momento, poi si allontana. Sylar guarda gli specchi e vede sua mamma parlargli, sorridergli, ma quelle immagini sono la scena del suo omicidio: Sylar vede lui stesso che la uccide, indietreggia impaurito, insistendo che non è lui l'uomo che sta vedendo.


Hiro va nell'ufficio di Emma e le spiega il suo potere, altrettanto fa la donna con lui, Hiro le consiglia di non allontanare il suo poterem, ma Emma vuole fermarlo e basta e abbandona la conversazione. Hiro nota un volantino su uno spettacolo di talenti all'ospedale sulla sua scrivania.


Peter suggerisci di salire dalla parte opposta a quella dove si trova Jeremy, Noah invece cerca di tranquillizzarlo mentre gli parla. Noah sale con cautamente, insistendo che non farà del male al ragazzo, e chiedendo a lui di spiegargli cosa è successo. Jeremy invita Noah a stare lontano, ma questo continua ad avvicinarsi. Noah insiste e alla fine Jeremy ammette che tutto ciò che tocca muore.


Alle giostre, Samuel saluta Lubbock e la sua famiglia e spiega che lui prova a fare sempre qualcosa di carino per le forze dell'ordine locali. Samuel accenna che ha sentito dell'incidente con Sylar nel notiziario e Lubbock gli mostra una foto di Sylar chiedendogli se lo ha visto. Samuel nega e invita il poliziotto a divertirsi con la famiglia nel luna park.

Nella Sala degli Specchi, Sylar fissa attentamente con orrore le immagini di tutte le persone che ha ucciso. Si accascia a terra dal terrore ed infine esce di corsa e vomita in una pattumiera.


Jeremy spiega che si è arrabbiato con i suoi genitori, li ha toccati e sono morti. Noah lo tranquillizza dicendogli che non dovrebbe essere lasciato a soffrire da solo, che tutto questo non è corretto e che può aiutarlo. Jeremy spiega che usava il suo potere per guarire ma poi qualcosa è cambiato e adesso può solo uccidere. Noah prova a convincerlo che può fare entrambe le cose. Peter si teletrasporta lì e afferra la canna del fucile, ma parte un colpo. Blocca il tempo ma è troppo tardi: il proiettile gli ha perforato il petto. Peter collassa e il tempo riparte scorrendo normalmente mentre Noah lo afferra.


Noah cerca di aiutare Peter mentre Jeremy cade nel terrore. Noah insiste con Jeremy perchè lui ha il potere di guarire e può salvare Peter, ma il ragazzo ha paura di non farcela, di ucciderlo e batsa. Noah invita Jeremy a prendere il controllo del suo potere e gli stringe le braccia. Noah gli dice che ha il potere di capire le persone come lui e puntualizza che adesso lo sta toccando e non succede niente. Jeremy immagina Peter già curato, allunga la mano sulla sua ferita e lo tocca. Peter si stabilizza e si sveglia, pienamente curato e con il nuovo potere assorbito.


Emma ritorna nel suo ufficio e trova un volantino che la invita allo spettacolo di magia di "Hiro il Magnifico". Si reca nel reparto e trova Hiro che sta realizzando dei giochi di prestigio. Quando Emma entra nella sala il mago Hiro la invita a unirsi a lui per il nuovo numero di magia. Il giapponese copre Emma con un drappo e ferma il tempo a tutti i presenti della sala. Emma osserva la stanza e tutti i colori generati dagli applausi degli spettatori, bloccati anch'essi. E' in grado di raggiungere le scie di colore e toccarle, ammettendo ad Hiro che tutto questo è meraviglioso. Hiro spiega che non ci sono poteri brutti, e quando lei comprenderà il suo potere, potrà usarlo per fare delle cose buone nel mondo. Il numero di magia termina e Emma riappare dalla parte opposta della sala, immersa tra gli applausi degli spettatori stupiti.


Samuel trova Sylar seduto all'esterno della Sala degli Specchi. L'uomo non crede a tutti gli omicidi che ha commesso e Samuel si scusa per tutto il dolore. Sylar insiste nel dire che è un mostro, ma Samuel gli chiede di considerare per il Fato lo ha portato lì. Speiga che le altre persone lo vedono come un mostro, e gli consiglia di comandare la paura e rispettare e difendere quella grande famiglia che lo sta accudendo, contro il mondo esterno. Sylar si chiede perché Samuel lo vuole con sè, e il giostraio risponde che quella è una famiglia e una famiglia sa accettare e perdonare. Poi dice a Sylar che Lubbock è lì e che il gruppo soffrirà se il capo della polizia apprende che stanno accogliendo un fuggitivo. Sylar chiede a Samuel cosa deve fare e questo gli intima di decidere la cosa più giusta da fare indicandogli la strada dove si trova il detective.


L'infermiera Hammer riporta Hiro a letto. Una volta che l'infermiera esce dalla stanza, Emma consiglia a Hiro di riposarsi perchè il suo potere sta peggiorando la sua malattia. Ma lui spiega che è il suo potere è tenerlo in vita. Quando si trovava fermo nel suo cubicolo, era lì che stava morendo. Emma si chiede come può essere così concentrato e Hiro le spiega che aveva un amica, Charlie, che stava morendo ma insisteva con l'affrontare la morte con dignità. A questo punto Hiro realizza che non ha scritto Charlie nella sua lista di cose da modificare e scrive una nota su un pezzo di carta. Emma però gli chiede di promettere che rimarrà lì finché Peter non ritorna.


Noah chiama la polizia e Peter gli assicura che ha assorbito l'abilità di Jeremy. Noah ha organizzato un piano per far tornare Peter indietro a Washington, mentre lui intende seguire la vicenda del ragazzo. Una volta che Peter è partito, Noah parla a Jeremy su come ha corrotto le prove per dare un'altra interpretazione alla morte dei suoi genitori. Gli promette che rimarrà lì ad aiutarlo finchè Jeremy non starà bene. Appena la polizia arriva, Noah ammette di aver deluso Jeremy in passato anche se lui non lo ricorda.


Sylar entra nella Sala degli Specchi mentre Damien lo osserva. Lubbock è nella parte centrale degli specchi ed estrae la pistola quando vede Sylar. Sylar lo invita ad andarsene ma Lubbock lo affronta. Le mani di Sylar scintillano e Lubbock spara. Sylar ferma telecineticamente il proiettile a mezz'aria e poi spara fulmini contro Lubbock. Il poliziotto si spaventa e chiede che cosa sia l'uomo che ha di fronte. Sylar riflette per un momento e poi comincia ad allontanarsi, ma arriva Edgar a tutta velocità nella stanza e uccide Lubbock con i suoi coltelli. Infine invita Sylar a prendere una scopa per ripulire il tutto.


Emma va al pianoforte del reparto e comincia a suonare un canzone malinconica, guardando i colori che riesce a creare. Hiro sente la musica dalla sua stanza e si alza per raggiungerla. Emma termina e realizza che altre persone la stavano guardando. Emma e Hiro rimangono da soli e la donna puntualizza che lui ha promesso di rimanere a letto. Mentre Hiro si gira per tornare in camera, scompare, davanti allo stupore di Emma.


Quella notte Sylar passeggia e i membri del luna park stanno tutti intorno a lui. Samuel abbraccia Sylar dicendogli che adesso è al sicuro. Poi lo invita nella sua famiglia e lo battezza, dicendo che lui sarà il benvenuto lì per il resto dei suoi giorni. Una volta che la cerimonia è completa, tutti cominciano a cenare. Edgar si imbroncia quando vede Lydia che parla e flirta con Sylar, ma Samuel gli chiede di non fare così. Quando Edgar si domanda a cosa serva Sylar nella loro famiglia, Samuel risponde che può ricreare Sylar in modo da stare con loro per sempre. Samuel sorride a Lydia che poi conduce Sylar nella sua roulotte. Edgar si gira arrabbiato.


Peter arriva all'ospedale ed Emma spiega cosa è successo. Peter trova la nota di Hiro sul foglio di carta, su di esso c'è scritto "Salva Charlie".


Hiro appare al Burnt Toast Diner a Midland, in Texas, tre anni prima. attraverso la vetrata della tavola calda vede Charlie e sospira il suo nome.