ADProperant  -  
STAGIONE:  
  
Prima TV :12.10.2009
Scritto da :Joe Pokaski
Diretto da :SJ Clarkson
Sylar riemerge dalla tomba dove l'assassino assoldato da Millie lo ha seppellito. Si mette a girovagare fino a quando non viene fermato dal Capitano Lubbock, un poliziotto che lo crede ubriaco e lo arresta.



Al Luna Park, i membri stanno facendo colazione. Miss Comey usa i suoi poteri per cucinare i Waffles. Samuel è seduto a tavola con gli altri. Fa notare che la morte di Joseph ha lasciato un posto vuoto che però sarà ben presto riempito. Samuel assicura che prima della fine della giornata il cerchio sarà ricomposto.



All'Università di Arlington, Gretchen e Claire stanno facendo colazione e Claire ammette che è piacevole avere una vita normale, senza nessuno che tenti di ucciderla. La sua nuova vita è piena di possibilità. Rebecca Taylor arriva al loro tavolo e dice a Claire che non può scampare al suo destino di entrare a far parte delle Psi Alpha Chi, una confraternita studentesca, di cui faceva parte anche Sandra. Claire accetta anche se Gretchen è riluttante: allora la ex cheerleader invita pure lei. Allora Gretchen accetta.



A Baltimora, la Dottoressa Madeline Gibson entra in una stanza dove trova il capitano Lubbock, intento a guardare Sylar dentro la stanza degli interrogatori. Lei spiega che è una allieva del precedente dottore ma Lubbock la fa notare che le manca esperienza sul campo. Insieme guardano Sylar dentro la stanza e Lubbock le spiega che lui non ha memoria di quello che gli è successo. Avvisa Madeline di dichiarare Sylar un pazzo ma il dottore vuole parlare col prigioniero.



Madeline entra nella stanza con Lubbock e si presenta a Sylar, dicendo di volerlo aiutare. Madeline gli chiede come si chiama ma lui viene preso dal terrore e pronuncia parole senza senso. Madeline crede che sia afasia. Sylar le dice di ricordarsi di girovagare in una foresta e di aver ricevuto dei colpi di pistola. Madeline chiede a Lubbock di aprire le manette del prigioniero. Quando lui rifiuta, lei gli chiede le chiavi e gli dice di uscire dalla stanza. Infine rassicura Sylar sul fatto che lo aiuterà a fargli tornare la memoria.



All'ospedale Mercy Heights, la dottoressa Coolidge va a trovare Emma nel suo ufficio. Le chiede se soffre ancora di sinestesia; pensa che possa anche trattarsi di cecità isterica, ed Emma è infastidita dall'insistenza della dottoressa.



Nel suo appartamento, Peter parla con sua madre Angela e le spiega che sta cercando di riavere una vita sociale e sta iniziando con lei. Angela chiede al figlio se ha sentito Nathan ultimamente e lui le suggerisce di concentrarsi sul suo figlio più piccolo.



La dottoressa Coolidge accusa Emma di sprecare la sua brillante mente lavorando come archivista.



Peter cerca di spiegare la sua scelta di diventare paramedico e la sua speranza è quella che ciò possa riempire la sua vita, ma Angela sembra distratta. Gli dice di andare avanti ma lui si rifiuta di farlo.



La dottoressa Coolidge dice a Emma che Kaufman le offre una casa. Emma rifiuta di discutere di questo ma la Coolidge le ricorda che deve superare la morte di Christopher, non può andare avanti così. Emma dice di averla superata e, seccata, se ne va.



Peter va al lavoro e Angela gli dice che aspetterà Nathan in casa sua. Mentre Peter se ne sta andando lei lo rimprovera di lavorare troppo.



Claire e Gretchen arrivano tardi alla cerimonia della sorellanza. Rebecca inizia ad organizzare degli incontri rapidi fra tutte le ragazze aspiranti e le consorelle. Claire prova a parlare della sua vita meglio che può, ma scopre che Gretchen lo sta facendo meglio e prima di lei.



Emma sta camminando per la strada e inizia a vedere di nuovo i colori. Sopraffatta da ciò, si porta in mezzo alla strada e Peter la salva da un camion usando la supervelocità. Emma rifiuta di parlare e se ne va via. Quando Peter cerca di seguirla, scopre di non possedere più la supervelocità. Non appena tira un calcio ad un bidone della spazzatura, stizzito, vede i colori e capisce di aver duplicato il potere di Emma, una persona speciale.



In un campo vicino al Luna Park Samuel sta scavando quando Lydia arriva da lui e gli chiede chi sarà il nuovo membro della famiglia. Samuel rifiuta di rispondere e Lydia capisce che non lo sa neanche lui. Samuel ammette di non saperlo ma sente che arriverà presto. Lydia lo avverte che è pericoloso fare promesse ma lui crede che il gioco valga la candela.



Nella sua stanza Claire scopre che Gretchen indossa un suo maglione. Gretchen le chiede se può tenerlo e Claire acconsente. Quindi Gretchen va in sala da pranzo e uno dei suoi libri cade per terra. Quando Claire lo raccoglie, nota sul computer della compagna di stanza molte sue foto di Odessa, pagine web di Costa Verde e un articolo su un omicidio-suicidio. Claire chiude velocemente il pc appena Gretchen rientra nella stanza. Claire le dice di cominciare ad andare alla sorellanza e Gretchen, riluttante, se ne va.



Sylar sta bevendo del te e afferma di non essersi mai ubriacato. Spiega di sentirsi come se dovesse imparare tutto da capo, sente di avere molti ricordi nella sua mente ma non riesce a collegarli. Madeline dice che è un jamais vu, l'opposto del deja vu, e spiega che è molto comune nei casi di amnesia traumatica. Madeline gli chiede di chiudere gli occhi e di descrivere la prima cosa che vede. Sylar sente il ticchettio dell'orologio sul muro molto chiaramente e capisce che l'orologio da polso di Madeline ha dei problemi. Madeline crede che questo sia una chiave per scoprire il suo passato. Arriva Lubbock e la chiama fuori, dicendo di aver identificato l'uomo con cui stanno parlando.



Peter arriva all'ospedale e cerca Emma. Mentre la cerca, nota un coro di bambini intenti a cantare. Vede le loro canzoni come colori e nota Emma dall'altra parte della stanza che fa lo stesso. Emma capisce che anche Peter vede i colori e sorridono a vicenda. Dopo un po', Peter prova a spiegarle cosa succede e le dice che ci sono altre persone come loro due. Lei non capisce bene con la lettura delle labbra e Peter scrive tutto. Una volta che ha capito, Emma crede che sia tutto assurdo ma Peter si siede al pianoforte con lei e insieme si mettono a suonare, guardando la musica come colori. Una volta finito Peter la invita a pranzo ma lei si ritrae di nuovo in se stessa e se ne va.



Claire arriva alla sorellanza e Rebecca la accoglie. Le presenta Kara, un'altra ex cheerleader. Kara ammette di odiare una parte dell'essere cheerleader e Claire è d'accordo. Mentre parlano, Claire nota una bandiera cadere verso Kara e la spinge via. Il palo ha mancato entrambe. Claire guarda al piano superiore e vede Gretchen sulla balconata proprio sopra di lei.



Lubbock entra nella stanza degli interrogatori e ordina a Sylar di mettere le mani sul tavolo. Dice di aver mandato a casa Madeline perché ha la conferma dell'identità: Gabriel gray, un orologiaio di New York che ha ucciso la madre. Lubbock spegne la telecamera e afferma che farà confessare Sylar, ma lui insiste di non aver ucciso nessuno. Non appena Lubbock si avvicina a lui e lo minaccia, Sylar usa involontariamente la telecinesi e lo fa volare contro il vetro della sala, e poi si guarda le mani sconvolto.



Fuori dalla stazione Madeline entra nella sua macchina e legge il dossier su Sylar. Le luci si spengono e Sylar bussa al suo finestrino, ricordandole che ha promesso di aiutarlo.



Gretchen torna al dormitorio e Claire la sta aspettando. Lei nega tutto ma Claire non le vuole credere: ha cercato di farle rivelare i poteri con la bandiera, ha visto il suo pc pieno di notizie su di lei, ha dei dubbi sulla morte di Annie e crede che Gretchen sia ossessionata da Claire. Gretchen afferra Claire e la bacia, dicendo di essersi presa una bella cotta. Prima che Claire riesca a dire qualcosa, le ragazze della sorellanza arrivano e le portano via con loro, accettandole come sorelle.



Samuel usa più inchiostro su Lydia ma non si forma alcuna immagine. Improvvisamente Rebecca compare dall'invisibilità di cui è padrona, e chiama Samuel "zio". Lo informa che Claire è entrata nella sorellanza e sta facendo di tutto per spingerla verso il Luna Park. Rebecca spiega che ha incolpato Gretchen della bandiera caduta, ha fatto cadere il libro dalla mensola per far trovare a Claire le pagine internet su di lei, e ha ucciso Annie, lasciando un finto biglietto di suicidio. Lydia avverte che non sarà Claire ad arrivare quella sera. Samuel guarda la schiena di Lydia e gli viene mostrato chi sta per arrivare da loro e va a prepararsi.



Madeline porta Sylar lontano dalla stazione di polizia e lui insiste di non chiamarsi Gabriel, non sente di chiamarsi così, e non si sente un killer. Lui pensa che Madeline lo crede un killer e lei ferma la macchina. Madeline e Sylar scendono dall'auto e lei gli dice di prendere la macchina e scappare da lì. Sylar lascia cadere la pistola rubata ma, prima di salire in auto, arriva Lubbock con i suoi uomini. Madeline consiglia a Sylar di arrendersi e lui alza le mani. Ma all'improvviso delle scintille elettriche gli partono dalle mani e Lobbock gli spara più volte al petto. Sylar cade in un dirupo, portandosi involontariamente dietro Madeline. Insieme guardano stupiti i proiettili uscire dal corpo di Sylar. Lubbock e i suoi uomini scendono dal dirupo e Madeline incita Sylar a scappare. Lui comincia velocemente a fuggire via.



Emma ritorna al suo appartamento ed inizia a suonare il violoncello.



Rebecca torna ai dormitori mentre le consorelle si stanno preparando ad accogliere Claire e Gretchen.



Peter arriva a casa, prendendosela con se stesso per non aver saputo creare un legame con Emma. Hiro compare dietro di lui e sviene.



Mentre Emma sta suonando, perde il controllo del potere e sprigiona un'onda di luce e suono, distruggendo il muro di fronte a lei.



Sylar corre nella foresta con la polizia alle calcagna e dietro Madeline. Si ritrova al Luna Park dei fratelli Sullivan e Samuel lo sta aspettando. Lo invita ad entrare con un gesto e Sylar lo segue per trovare rifugio. Lubbock, Madeline e gli altri arrivano sulla collinetta un minuto più tardi e trovano solo un campo vuoto.



Samuel rassicura Sylar dicendogli che è al sicuro. QUando Sylar gli chiede dove si trova, Samuel gli risponde dicendo che si trova a casa.