articolo inserito da sergio  -  fonte: film.it

Il regista cinematografico Sidney Lumet ("Serpico", "Quel pomeriggio di un giorno da cani", "Prova ad incastrarmi")) nel 2001, dopo quaranta anni di assenza dal piccolo schermo, ha diretto e prodotto "100 Centre Street", serie fedele al genere in cui è maestro. La prima stagione della serie, costituita da 17 episodi della durata di 60 minuti ciascuno, viene proposta in prima visione assoluta per l’Italia da Foxcrime,  a partire dal 30 aprile ogni domenica alle 21.

La strada che dà il titolo al telefilm, "100 Centre Street", è quella in cui sorge il tribunale di Manhattan, luogo centrale, di riferimento, intorno a cui ruotano le vicende narrate. Protagonisti sono i giudici, gli avvocati e i criminali veri o presunti che transitano da quelle stanze.

Figura centrale tra i personaggi è il giudice Joe Rifkind (Alan Arkin).  Al suo fianco, la moglie Sarah (Phyllis Newman) e il suo amico e collega di lavoro Attallah Sims (LaTanya Richardson), giudice anche lui ma con una visione molto più energica della giustizia rispetto a Joe, gli avvocati Bobby Esposito (Joseph Lyle Taylor), proveniente da una famiglia di operai che ha fatto di tutto per farlo studiare anche se a costo di enormi sacrifici, e Cynthia Bennington (Paula Devicq), figlia coccolata di una facoltosa famiglia della high society.

La serie, scritta da Sidney Lumet e David Black,  prodotta da Michael Jaffe per Jaffe/Braunstein Films, fu lanciata il 1 gennaio 2001 su A&E cable network e durò solo due stagioni.