articolo inserito da Serial TV  -  fonte: TV Blog

In questi giorni Hbo è un fiume in piena, per quanto riguarda le novità della prossima stagione: il network via cavo, nel giro di poche ore, ha annunciato la realizzazione di una miniserie, di due telefilm e di un lungometraggio.

Se di “Mildred Pierce”, che dovrebbe avere come protagonista niente meno che il premio Oscar Kate Winslet, ha già parlato CineBlog, noi ci dedichiamo in particolare al contratto siglato pochi giorni fa tra la rete e Frank Spotniz, meglio noto come uno degli autori storici di “X-Files”.

Con lui, Hbo ha intenzione di realizzare due serie, entrambi drama e dai temi futuristici inquietanti. Il primo, “Humanitas”, racconta i dubbi dei dottori del futuro, di fronte sì ad una medicina avanzatissima, ma capace anche di creare non pochi dilemmi morali. Sullo sfondo, le paure di un’imminente pandemia. “Non c’è molto da inventare per rendere questa storia terrificante. Oggi i virus possono mutare molto velocemente” ha detto Spotniz, che ha anche spiegato che il plot ha subito affascinato Hbo, già da un anno era in cerca di un medical-thriller come questo.

Tra i progetti dell’autore (che sta anche lavorando con Fx sul nuovo “Arc”, un poliziesco che racconterà la vita normale di un agente segreto), però, c’è anche l’adattamento del romanzo del 1971 “Monade 116″ (orig. “The world inside”) di Robert Silverberg, una storia anch’essa ambientata nel futuro, dove le città sono sicure, ogni frustazione e sentimenti di rabbia sono eliminati ed il sovraffollamento della specie umana è andata oltre ogni immaginazione.

E’ stata invece affidata a Wesley Strick (”Cape Fear- Il promontorio della paura”) la sceneggiatura di un film comedy ispirato alla vita dell’eccentrico produttore e manager dei Rolling Stones (e non solo) Andrew Loog Oldham: il network ha acquistato i diritti dei suoi due libri biografici, “Stoned” e “2Stoned”.

Il progetto vuole tornare indietro nel tempo fino ai primi anni ‘60, raccontando attraverso la bella vita del manager nel quartiere londinese di Soho uno dei periodi più memorabili per la musica inglese e non solo.

Tutte e tre le produzioni sono ancora allo stadio embrionale, motivo per cui non vedranno la luce da qui a breve (molto probabilmente andranno in onda nella seconda parte del 2010).