articolo inserito da Serial TV  -  fonte: Televisionando

Conferme ufficiali non ce ne sono, ma pare proprio che buone notizie attendano i fan di My Name Is Earl: secondo Variety, infatti, la 20th Century Fox TV e la TBS sono in trattative per una stagione finale dell’ex sitcom della NBC.

Dura la vita per My Name Is Earl, che dopo essere stato un successo di pubblico e critica nei primi anni - e vi ricordiamo l’appuntamento con Italia 1…ad un orario impossibile - ha dovuto fare i conti con un calo di pubblico e con la crisi economica che ha imposto il taglio delle produzioni in perdita.
 
Già nei giorni successivi alla cancellazione era emerso un interesse della TBS per Earl, anche se i mezzi limitati della piccola rete via cavo - che già trasmette le repliche della serie - farebbero propendere per una stagione da 13 episodi che non pesi economicamente troppo sulle casse del network (per quanto Earl non ci paia che comporti chissà quali spese) e che dia un degno finale alla serie.
 
Le due parti interessate (appunto TBS e Twentieth Century Fox TV) al momento non commentano, anche perché le trattative sono in fase preliminare, ben lontane dall’essere in dirittura d’arrivo per un eventuale accordo: se la TBS comprasse Earl, questa aiuterebbe a lanciare la nuova programmazione della rete, che comprende anche “The Bill Engvall Show”, “My Boys”, “Meet the Browns” e “10 Items or Less”.
 
Già nei giorni scorsi avevamo parlato dell’interessamento della rete per Earl: Steve Koonin, presidente di Turner Entertainment Network, aveva spiegato che “Ci piace molto Earl, e siamo decisamente interessati. Siamo sull’elenco, dite a quelli della 20th di farci uno squillo“; la TBS già manda in onda la sitcom in replica, e lo show si difende bene: l’idea di produrre una quinta stagione di una serie già consolidata - per quanto in calo - potrebbe aiutare la TBS a lanciare una sua programmazione totalmente originale.
 
I precedenti non fanno comunque ben sperare: sono molte le reti via cavo che pensano di ‘raccogliere’ le serie cancellate dai grandi network (soprattutto quelle che hanno una solida base di fan), ma raramente si giunge ad un accordo: uno dei casi più noti, nel 2005 la Showtime si era gingillata con l’idea di continuare “Arrested Development” (cancellata dalla Fox) ma le trattative non erano decollate. Qui pare siamo messi meglio, ma è tutto da vedere se il cast di Earl sarà d’accordo su una riduzione al budget che inevitabilmente farà calare l’accetta anche sullo stipendio degli attori.
 
Sembra dunque caduta l’idea di fare per Earl quello che è già successo a Scrubs e Medium, comprate dai network (ABC e CBS) che già le producevano con i loro studios: in questo caso, MNIE sarebbe andato alla Fox, che sta cercando di ‘migliorare’ l’offerta comedy della rete. A destare qualche perplessità, però, il calo di ascolti degli ultimi tempi, ma soprattutto il fatto che Earl attrae un pubblico prettamente maschile mentre la Fox è in cerca di quello femminile.



My Name is Earl (2a Stagione)
Musica del promo 3x09 it's coming fr...
Heroes (NBC)
Surface (NBC)