articolo inserito da Serial TV  -  fonte: TV Blog

72 anni di trasmissione -di cui 15 via radio ed i restanti in tv-, 69 Emmy vinti e più di 15.700 puntate: questi i numeri di una delle soap storiche della televisione americana, “Guiding Light”, meglio nota da noi come “Sentieri”, che il prossimo 18 settembre chiuderà definitivamente i battenti.

La decisione, presa dai vertici della Cbs dove la soap va in onda, è dovuta ad un cambio radicale del palinsesto giornaliero della rete, in cui pare non trovare spazio la soap, anche per via degli ascolti sempre inferiori che sta ottenendo: nell’ultimo anno, la media è stata di 2,2 milioni di telespettatori. Un calo, forse, dovuto anche ad una serie di modifiche imposti alla soap dallo scorso anno, che avrebbero destabilizzato il pubblico. Al suo posto, potrebbe andare in onda un talkshow o un quiz.

“Sentieri s’è guadagnata un posto nella storia della tv che non sarà mai egualiato”, ha detto Nancy Tellem, presidente della Cbs. “E’ passata per i mass media, ha adattato le sue storie in decenni di cambiamenti sociali ed ha unito generazioni di pubblico come nessun altro show”. Nata nel 1937, sul picolo schermo dal 1952, per “Sentieri” -da noi in onda nei pomeriggi di Rete 4- è davvero finita?

Forse no: la TeleNext Media -che ha succeduto la Procter & Gamble Production- si sta in questi giorni interessando al futuro della soap, che forse potremo continuare a vedere via web o sulla tv via cavo. A dirlo è Brian Cahill, Vice Presidente di TeleNext Media:

“Stiamo lavorando duramente per trovare una nuova casa allo show, e stiamo esplorando tutte le nostre opzioni per continuare a portare ai fan più fedeli i personaggi e le storie che amano”.

Da noi, ad ogni modo, la fine di “Sentieri” arriverà molto più tardi: attualmente stanno andando in onda le puntate trasmesse 4 anni fa. E, tra spostamenti d’orario e tagli da parte di Rete 4, il ritardo pare non si ridurrà in così poco tempo.


Sentieri (Su Rete4)
Finali di stagione CBS