articolo inserito da Serial TV  -  fonte: Televisionando

Dopo mesi di silenzio radio, a parte qualche video trailer, pubblicità misteriose e, ovviamente, l’appuntamento al Comic Con 2008, possiamo dire finalmente di avere la prima intervista ‘ufficiale’ da Fringe, quella del protagonista Joshua Jackson.

Probabilmente irritato perché i critici paragonano Fringe a Lost (niente di nuovo sotto il sole, comunque: nel 2007 Gossip Girl era paragonato a The O.C., Reaper a Buffy the Vampire Slayer, e Journeyman a Quantum Leap), l’attore ha deciso di dire la sua, anche perché gli esempi succitati - Gossip Girl a parte - hanno faticato non poco ad imporsi (Reaper) o sono stati cancellati (Journey Man).
 
Paragonare Fringe a Lost viene naturale, non solo perché la serie sci fi della FOX, al via il 9 settembre sulla rete americana, è creata da JJ Abrams (assieme a Roberto Orci e Alex Kurtzman), ma anche perché, ad una prima visione, Fringe sembra essere un misto tra The X Files (agenti dell’FBI che lavorano con scienziati su fenomeni paranormali) e Lost (misteri, niente è mai quello che sembra…tutte cose comuni a quasi tutti i prodotti di JJ Abrams, comunque).
 
Secondo il protagonista Joshua Jackson, però, chi si aspetta un show simile a tutti gli altri show di fantascienza, e nello specifico, simile a X Files e Lost, sarà sonoramente deluso: in un’intervista a Total Sci-Fi, l’attore ha spiegato perché Fringe scriverà un capitolo a sé nel genere sci-fi, anticipando che “non sarà uno show particolarmente ‘misterioso’. Quando si parla di Lost, spiega Jackson, la gente è ossessionata dai dettagli, dal fare un passo avanti e capire qualcosa. Ci saranno dei misteri anche nel nostro show, e saranno degli elementi di rilievo, ma non penso che saremo misteriosi e intriganti quanto Lost“.
 
Ma se il mistero non sarà ai livelli di Lost, avrà Fringe quel certo pizzico di sovrannaturale che ha reso X Files una hit? Secondo Jackson, Fringe sarà incentrata sulla scienza di oggi, perché la gente è poco interessata a strane creature ed alieni con mille occhi: “Oggi la scienza è arrivata a livello della fantascienza, quindi non ci saranno mai episodi incentrati sul lupo mannaro, non avremo mai un ‘Jigsaw Man’ a meno che non ci sia una spiegazione scientifica”.
 
Jackson ha anche rivelato che ha ottenuto il ruolo in Fringe via Star Trek, altri progetto del super-impegnato JJ: come in tutti i progetti di Abrams, inoltre, la sicurezza è altissima, “non ho mai avuto a che fare con così tanta security: il mio nome è stampato sul copione, e devono cambiare le lettere al copione così da sapere subito se questi siano stati piratati: devo anche firmare un accordo di riservatezza quando, ogni settimana, ottengo il mio copione“.
 
La sicurezza, per la cronaca, non ha impedito al pilot di Fringe di girare online…quindi, fan di Fringe, prima o poi sapremo fornirvi altri dettagli sulla nuova serie di Abrams, al via, lo ricordiamo, il 9 settembre sulla FOX.


Fringe (2a Stagione)
Fringe (5a stagione)
Fringe (4a Stagione)
Fringe 3a Stg