articolo inserito da Serial TV  -  fonte: Star Trek Italia

Il Vulcaniano è parte dell'attore e tutto ciò gli va più che bene.

Leonard Nimoy si trova a suo agio col personaggio con il quale viene per la maggior parte delle volte associato ed è disposto ad accettare tutto quello che gli riserva il futuro, che ci sia Spock oppure no.

Di seguito pubblichiamo un estratto dell'intervista rilasciata dall'attore a Hossli.com.
Nimoy crede che la popolarità di Spock sia dovuta al suo essere "un personaggio molto intrigante. Il mio lavoro è quello di renderlo accettabile", ha detto, "Spock è un personaggio interessante, inusuale, molto intelligente. Penso che alla gente piaccia la sua intelligenza, ma possiede anche il senso dell'umorismo; si può contare su di lui, specialmente nelle situazioni critiche, risolve i problemi ed è amico del genere umano".

Essere associato al personaggio di Spock non è stato a lungo un problema per Nimoy. "Non c'ho pensato più di tanto a questo", ha detto l'attore, "faccio quello che faccio e le persone lo accettano oppure no. L'aver interpretato Spock mi ha aiutato perchè sono un personaggio pubblico, mi aiuta nell'attrarre interesse in quello che faccio. Riesco ad attrarre più interesse per questo mesiere, di qualcuno che è totalmente sconosciuto".

Nimoy è arrivato ai patti riguardo l'essere stato Spock e non è preoccupato di ciò che potrebbe riservargli il futuro. "Lascio che mi porti dove mi porti", ha detto l'attore, "se mi porta via da Spock, bene così. Se non lo fa, bene così anche. Non posso passare il tempo a preoccuparmi di quello che accadrà con il pubblico pensiero, è una perdita di tempo. Non ho nessun controllo su di esso e nemmeno nessuna influenza. Se faccio un'immagine, me ne assumo tutte le responsabilità. Non posso assumermi alcuna responsabilità per quelle persone che mi vedono o come Spock o come fotografo, non mi interessa".


Star Trek Serie Classica