articolo inserito da Serial TV  -  fonte: SKY Life

Dallo scrigno del passato - Gli anni Settanta stanno ai telefilm come i Trenta al cinema: un epoca d'oro fatta di pionerismo, idee e spregiudicatezza creativa. E non è un caso che il grande schermo abbia, negli ultimi anni, vampirizzato a dovere quel decennio. Tocca adesso alla televisione andare a riscoprire i suoi tesori nascosti. La NBC ha infatti ufficializzato la "riattualizzazione" della Donna Bionica: verrà prodotto un pilota con l'obiettivo di creare una nuova serie. Il cast non è ancora stato scelto, ma la mente creativa dietro l'operazione è David Eick, produttore della nuova versione di Battlestar Galactica (altra riattualizzazione, migliore dell'originale, di una storica serie TV).

All'origine - La serie originale nasce come spin-off di L'uomo da sei millioni di dollari. Presentata come fidanzata del protagonista (Steve Austin/Lee Majors), Lindsay Wagner nei panni di Jamie Sommers ebbe un tale successo che le venne dedicata una serie ad hoc. I suoi punti forti erano le gambe, un braccio e l'udito (mentre steve Austin poteva contare su una vista prodigiosa). Gli effetti speciali dell'epoca non erano particolarmente sofisticati e per simulare la sua incredibile velocità nel correre, per esempio, si faceva andare tutto a rallentatore. Ci si aspetta, ora, un qualcosa di più.


La protagonista - L'attrice protagonista Lindsay Wagner, dopo aver vinto un Emmy per la Donna Bionica, è diventata, negli anni Ottanta e Novanta, una reginetta dei film per la televisione e le miniserie. E' tornata a vestire i panni di Jamie Sommers altre tre volte in alcuni speciali (sempre al fianco di Lee Majors) alla fine degli anni Ottanta.
Langue invece L'uomo da sei milioni di dollari. Si era parlato, verso il 2003, di una versione cinematografica del telefilm (con Jim Carrey nella parte che fu di Lee Majors) ma la cosa è rimasta lettera morta. Anche in televisione, per ora, non sono previsti rientri.


Musica del promo 3x09 it's coming fr...
Heroes (NBC)
Surface (NBC)