articolo inserito da Luigi Saggese  -  fonte: Zap2it.com - Television News

Rod Lurie
Che Commander in chief non sia stato un grande successo non è un mistero. La serie, trasmessa da noi con il titolo Una donna alla Casa Bianca, è stata infatti bruscamente troncata al 18esimo episodio (puntata dal titolo profetico Unfinished business (Affari interroti)). Ciò è accaduto nonostante fosse dotata di un cast più cinematografico che televisivo (Geena Davis e Donald Sutherland), ed anche se recentemente è stata annunciata la produzione di un film TV omonimo, è assai improbabile che la serie possa riprendere.
Il suo creatore, Rod Lurie, sembra però essere caduto in piedi. Nel 2004 presentò alla ABC un pilot dal titolo Capital City. Moltissimi i punti di contatto con Commander in chief, si trattava infatti di un telefilm di tema politico (questa volta lo sfondo era il Congresso invece della Casa Bianca), con protagonista una donna giovane ma risoluta, pur non essendo navigata sui giochi della politica. All'epoca la ABC lo rifiutò, per poi produrre la sua controparte presidenziale.
Oggi il canale CW ha riconsiderato l'idea e chiesto a Rod Lurie di produrre un nuovo pilot di Capital City. Considerato però il brusco calo di ascolti per West Wing e l'insuccesso di Commander in chief, nonché il serpeggiante scontento che gli americani hanno in questi ultimi anni nei confronti dell'operato del governo federale (la popolarità di Bush è ai minimi storici), appare difficile che un telefilm di questo tipo possa avere grande successo.

Una Donna alla Casa Bianca - Commander i...