articolo inserito da Serial TV  -  fonte: TG COM

Un nuovo poliziesco, il filone televisivo del momento, sbarca su Retequattro. Dal 20 marzo parte in seconda serata “Blue Murder”. Prodotto in Canada e ambientato a Toronto, il telefilm ha avuto un grande successo, tanto da svilupparsi in quattro serie consecutive trasmesse tra il 2001 e il 2004. Protagonisti sono i quattro agenti di una squadra speciale della polizia di Toronto nata per indagare sui casi più difficili e scabrosi.

Domenica 20 marzo sarà trasmesso il primo episodio in due parti della serie, mentre tutte le altre puntate saranno trasmesse ogni lunedì, sempre in seconda serata. Intrighi, suspence e indagini ad alto rischio sono gli ingredienti base delle avventure che coinvolgono la squadra, capitanata dall’ispettrice capo Kay Barrow (la cinquantatreenne attrice canadese Mimi Kuzyk, ex etoile del Royal Winnipeg Ballet), e formata dall’ispettrice Victoria Castillo (la quarantenne attrice di origine spagnola Maria del Mar) e dai detective Ed Oosterhius (Joel Keller) e Jack Pogue (Jeremy Ratchford).

I quattro formano un gruppo di agenti fortemente motivati: per loro il lavoro è una vera e propria missione che li vede spesso costretti a dover compiere anche dei sacrifici, sul piano strettamente personale. Ma, fatalmente la vita privata degli agenti entrerà di forza anche nella loro attività professionale.

A impreziosire questa produzione televisiva la presenza tra i doppiatori di due celebri nomi: Giuppy Izzo, reduce dal doppiaggio per la seconda volta di Bridget Jones, (qui interpreta l’ispettrice Castillo) e Fabrizio Pucci, marito di Giuppy, doppiatore di celebri star di Hollywood, che qui presta la voce al detective Pogue.

Nei due episodi della prima puntata, “Morte per cause di servizio” e “La nuova squadra speciale”, assisteremo alla genesi della formazione della squadra omicidi di Toronto. Tutto ha inizio con le indagini sull’omicidio di Nick Wren, un agente sotto copertura assassinato con un colpo di pistola in fronte, del quale viene scoperta l’insospettata omosessualità.

La serie televisiva poliziesca “Blue Murder” si è guadagnata in Canada, nel corso delle sue quattro stagioni, ben 7 Gemini Awards, uno dei più prestigiosi premi nazionali conferito dall’Academy of Canadian Cinema & Television, nata nel 1979, che raccoglie tutte le principali società cinematografiche e televisive canadesi.