articolo inserito da Serial TV  -  fonte: TV Effe

Negli ultimi 10 anni il network televisivo HBO ha forse prodotto le serie televisive pių interessanti - ed innovative - dando il via ad una corsa alla produzione in un genere che sembrava un po' addormentato. La rete ha generato titoli come Sex and the City, I Soprano, Six Feet Under oppure miniserie come Band of Brothers o Angels in America. Tutte proposte che si sono rivelate un successo di pubblico e che hanno ricevuto il beneplacito anche della critica. Non sfuggono a questa regola nemmeno gli ultimi arrivati nel nostro paese, Deadwood e The Wire. Ma, in un catalogo di proposte che sembrano funzionare, il meccanismo non sempre č infallibile. E' il caso di Carnivāle, della quale proprio questa settimana la rete ha annunciato la chiusura. La serie ambientata in un circo itinerante durante gli anni della Grande Depressione Americana ha ottenuto dei brillanti risultati in termini di audience durante la sua seconda stagione trasmessa questa primavera negli USA. Ma non abbastanza da convincere i vertici HBO a scommettere su di una terza stagione. A Carnivāle sono stati preferiti altri programmi, primo fra tutti The Wire, che ha ottenuto la possibilitā di continuare per un altro anno, nonostante questa fosse stata messa in dubbio qualche mese fa. HBO ha messo poi in cantiere un carnet di nuove proposte, molte delle quali prenderanno il via il mese prossimo.
Il creatore di Carnivāle, Daniel Knauf, ha annunciato di aver siglato un nuovo contratto con la rete concorrente Showtime per la realizzazione di una nuova serie che sarā prodotta quasi certamente nel 2006.
La prima stagione di Carnivāle, composta da 12 episodi, č stata appena trasmessa nel nostro paese dalla rete satellitare Jimmy. Ancora non si conoscono i dettagli di un eventuale passaggio in chiaro di questo telefilm.

Carnivale
Carnivāle